Crotone, denuncia il convivente che la maltratta da 14 anni: arrestato un 56enne

Crotone – Nella serata del 24 novembre, i Carabinieri della Stazione di Crotone  hanno arrestato, in flagranza, per “maltrattamenti in famiglia”, un 56enne, nativo di Crotone.

In particolare, mentre gli operanti stavano raccogliendo presso gli uffici del Comando una querela per il  reato da parte della  convivente, una 47enne crotonese, poco prima è arrivato in Caserma insieme al figlio 13enne,   a bordo della propria autovettura l’uomo, che, dopo aver fatto ingresso nella sala d’attesa della Stazione Carabinieri, ha iniziato a inveire nei confronti della donna e a minacciarla anche di morte, in verosimile stato di alterazione psico-fisica, tanto da render necessario l’intervento dei militari presenti e la sua sottoposizione a un test con l’etilometro, che ha dato esito positivo con dei valori doppi rispetto a quelli previsti dalla normativa di settore.

Le ulteriori verifiche investigative hanno permesso di acclarare che la donna era vittima di vessazioni, perlopiù psicologiche, già da 14  anni e, al termine degli ulteriori accertamenti di rito, il 56enne è stato tratto in arresto per “maltrattamenti in famiglia” e contestualmente deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Crotone per “guida in stato di ebbrezza alcolica”, venendo tradotto presso la Casa Circondariale di Crotone, ove si trova ristretto in attesa dell’udienza di convalida del provvedimento.