Crotone, denunciate 40 persone non idonee al possesso di armi

Crotone, denunciate 40 persone non idonee al possesso di armi

ROTONE, CONTROLLI DOMICILIARI AI POSSESSORI DI ARMI
LA POLIZIA DI STATO DENUNCIA 40 PERSONE E SEQUESTRA 70 ARMI E OLTRE 600 MUNIZIONI

Nell’ambito dei servizi di controllo ai possessori di armi, personale della locale Divisione PASI – Squadra Amministrativa ha effettuato negli ultimi mesi a Crotone una serie di riscontri finalizzati al possesso di idonea certificazione medica attestante i requisiti psicofisici.

Al termine delle oltre 2000 verifiche effettuate è stato necessario inoltrare  836 diffide a soggetti che non hanno adempiuto alla prescrizione di produrre idonea certificazione medica, per come previsto entro i termini richiesti. A tali diffide, 514 possessori di armi hanno ottemperato, inoltrando o consegnando idonea documentazione medica, mentre per oltre 300 è stato necessario procedere ai controlli domiciliari.

Dalle attività di verifica effettuate dal predetto personale, 40 persone sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria  competente a vario titolo (omessa custodia, detenzione abusiva di armi e munizioni, omessa comunicazione di cambio luogo di residenza) e sono state sequestrate  70 armi (32 corte e 38 lunghe) ed oltre 600 munizioni di vario calibro.

Inoltre, cautelarmente, sono state ritirate 22 armi ed oltre 400 munizioni a diversi titolari i quali avranno a disposizione 150 giorni per cedere formalmente le armi a soggetti autorizzati ovvero chiederne la distruzione, fatta salva la facoltà di eventuali ricorsi amministrativi.

Ulteriori accertamenti e controlli verranno effettuati nelle prossime settimane.