Crotone, don Pasquale Aceto: “Questi fuochi spocchiosi non mi sono piaciuti”

Crotone, don Pasquale Aceto: “Questi fuochi spocchiosi non mi sono piaciuti”

Crotone – L’Arcivescovo di Crotone-Santa Severina aveva detto no ai fuochi d’artificio in onore della Madonna di Capo Colonna, nella processione di rientro dal Colle Lacinio di domenica scorsa. Poi l’assenza del presule sul lungomare di Crotone, e la benedizione finale invece in Piazza Duomo intorno alle ore 23,00.

Mentre don Pasquale Aceto, direttore direttore dell’Ufficio della Pastorale sociale del lavoro dell’Arcidiocesi di Crotone-Santa Severina, ha scritto così sul proprio profilo facebook, commentando lo spettacolo pirotecnico offerto da privati. Il testo è riportato integralmente:

Eh no! A me questi fuochi spocchiosi alla Madonna di Capocolonna non mi sono proprio piaciuti … e penso che non siano piaciuti neanche alla nostra Mamma celeste, che nel Vangelo di Luca, nel canto del Magnificat ci ha spiegato chiaramente come si glorifica Dio e come si magnifica il suo nome…
…Ma forse noi a Crotone preferiamo rincorrere altre glorie e prostrarci al altri dei!
Mi permetto, comunque, di postare per intero il bel cantico della Madonna, tratto dal Vangelo di Luca… chissà che ripassandocelo ci venga voglia di prenderlo sul serio, convertendoci e cambiando strada!

“L’anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio,
mio salvatore,
perché ha guardato l’umiltà
della sua serva.
D’ora in poi tutte le generazioni
mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me
l’Onnipotente e santo è il suo nome:
di generazione in generazione
la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi nei pensieri
del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua
misericordia, come aveva promesso ai nostri padri,
ad Abramo e alla sua discendenza,
per sempre.
Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
nei secoli dei secoli.”