Crotone, don Serafino Parisi tuona: «La dignità della persona non dipende da quanto si possiede»

Crotone, don Serafino Parisi tuona: «La dignità della persona non dipende da quanto si possiede»

Crotone – Durante la celebrazione odierna, di domenica 21 giugno 2020, il parroco della Basilica Cattedrale di Crotone don Serafino Parisi nel commentare e attualizzare i brani letti della liturgia della Parola, tratti dal libro del Profeta Geremia, dalla Lettera di San Paolo Apostolo ai romani, e dal Vangelo secondo Matteo, ha incentrato parte della sua riflessione sulla dignità della persona umana: «E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima» è quanto ascoltato dal Vangelo di oggi.

«La dignità della persona umana, e il suo valore, non dipende da quanto si possiede o dal suo stato di salute o da quello che uno è, un capo, un potente – ha detto nella sua omelia – La dignità della persona umana è trasversalmente regalata a Dio, nell’eternità, a tutti. Nella considerazione comune oramai sembra che chi è malato sia un peso. Una persona segnata dal dolore non vale meno di una persona che sta bene».