Crotone, dopo il maltempo fondi per famiglie e aziende: lo annuncia la Giunta regionale

Crotone, dopo il maltempo fondi per famiglie e aziende: lo annuncia la Giunta regionale

Crotone –  La Giunta regionale della Calabria ha approvato la delibera con la quale si chiede al Governo la dichiarazione dello stato di emergenza per i territori della fascia ionica  colpiti dagli eccezionali eventi meteorologici e idrogeologici avvenuti dal 20 al 23 novembre scorsi.

Il presidente ff della Regione Calabria Nino Spirlì si è recato stamane presso la sala consiliare del Comune di Crotone insieme alla squadra di assessori, alla presenza del primo cittadino Vincenzo Voce, il presidente ff della Provincia Simone Saporito, la consigliera regionale Flora Sculco, i sindaci delle comunità della provincia crotonese colpite dagli eventi alluvionali. Presenti anche le rappresentanze delle categorie economiche e produttive.

“Un gesto di vicinanza sentito e dovuto – ci ha detto il presente Spirlìieri pomeriggio la Giunta ha dichiarato lo stato di calamità per tutte le zone colpite, dei comuni  che sono stati colpiti dall’alluvione. La presenza ieri del ministro Boccia è stata un altro segno importante della vicinanza del Governo, insieme all’amministrazione comunale e provinciale saremo vicino alle popolazioni, alle aziende e alle imprese che hanno subito dei danni. I tempi saranno quelli che dettano le procedure però noi le abbiamo messe subito in atto proprio per evitare le lungaggini che in passato hanno offeso le persone colpite dalle calamità“.

Per il nubifragio che ha colpito Crotone è stata richiesta lo stato di calamità naturale, dove far confluire nella città e nei comuni colpiti dei ristori, atti a far recuperare quanti molti commercianti hanno perso, e quanti cittadini invece hanno subito diversi disagi.

Noi ci siamo messi subito in moto e siamo qui oggi con tutta la giunta proprio per  dare un segnale – ha concluso –  perchè qui i segnali dati nel passato sono rimasti solo segnali, quello che è importante è condividere il percorso più rapido perché tutti quanti possano essere intanto risarciti e ristorati. Mi auguro di incontrare nei prossimi giorni le rappresentanze dei commercianti colpiti. Siamo un’amministrazione regionale, come ha detto Jole, che sfonda il palazzo da dentro“.

La Giunta  ha preso atto delle misure necessarie per consentire una rapida risoluzione dell’emergenza.

C’è la valutazione dei danni da parte dei comuni colpiti – ha aggiunto Fausto Orsomarso, assessore regionale allo sviluppo economico – la richiesta ovviamente di fare velocemente in questo anno terribile che prima passa e meglio è. Siamo qui per solidarietà ma anche per capire cosa possiamo fare oltre quello già fatto. Gli aiuti arriveranno: 5 mila euro ogni famiglia e 25 mila euro alle imprese, se ne occuperà la Protezione Civile. Si valuteranno questi danni. Già ci sono problematiche in questa terra, poi prima passa questo anno e meglio è”.