Crotone – Ieri la prima multa per i rifiuti, in arrivo 22 foto trappole

Crotone – Ieri la prima multa per i rifiuti, in arrivo 22 foto trappole

Ci sono circa 21 telecamere in arrivo per riprendere chi non rispetta le regole del conferimento dei rifiuti. Al momento, quelle presenti e già attive, sono 22. L’obiettivo è quello di “educare” i cittadini ed evitare  l’abbandono di spazzatura e di ingombranti per strada: «Dobbiamo mettere in grado i nostri concittadini di poter conferire a norma di legge», ci ha detto il Comandante della Polizia Municipale Francesco Iorno.  Vi è anche un’attività repressiva con i nuovi agenti, dislocanti in un’unità operativa ambientale, formata sul decreto legislativo del 2006 e sulle normative comunali sul trattamenti dei dati sensibili: «La visione della videosorveglianza deve rispondere  ad esigenze che riguardano la normativa europea – ha continuato – abbiamo portato tutto a norma affinchè vi sia un occhio vigile sull’abbandono dei rifiuti di quei concittadini che non vogliono capire, anche perchè le sanzioni sono pesanti».

La prima multa è stata notificata ieri, oggi invece vi sono due convocazioni  presso il  Comando Provinciale della Municipale: «Dopo aver visto il fatto attraverso le videocamere dislocate nel centro storico, nel centro urbano, negli stradoni, nelle zone dove vi sono grandi abbandoni di rifiuti e ingombranti, vi è la convocazione del soggetto che è stato identificato e riconosciuto attraverso una serie di dati, e combiniamo la sanzione che va da 300 euro a 3 mila euro con la possibilità di oblare nel doppio del minimo a 600 euro». Qualora la sanzione non venga oblata nei 60 giorni, verrà emessa un’ordinanza di ingiunzione che può arrivare fino a 3 mila euro, con l’obbligo di ripristino di ciò che è stato abbandonato.

Mentre, nelle periferie, ha aggiunto il Comandante Iorno, vi è la riabilitazione delle telecamere già presenti, con l’acquisto nuove foto trappole: «Sono videocamere che verranno dislocate da un’azienda con cui stiamo facendo un contratto di manutenzione»,  videocamere dunque di tipo autoalimentato per dislocarle anche nelle aree senza corrente pubblica.

E’ possibile conferire i rifiuti dalle ore 18,00, fino alle 6,00 del mattino, come previsto dall’ordinanza sotto l’amministrazione Pugliese: «Stiamo implementando anche con un’azione certosina la differenziata in determinate aree, che consentirà di bypassare l’orario. Il mio piacere sarebbe arrivare in breve  tempo al porta a porta».