Crotone, il professore Brugellis: «Vogliamo il dialogo e la crescita, solo questo»

Crotone, il professore Brugellis: «Vogliamo il dialogo e la crescita, solo questo»

Crotone – Quando fu inaugurato il PalaMilone di Crotone c’era al taglio del nastro il professore Aldo Brugellis, fondatore della Judo Calabro Crotone e, non solo amante dello sport, ma uomo che ha speso la sua vita per i valori del Judo trasmesso a tanti crotonesi. La soddisfazione più grande, si legge negli occhi del professore, è quando nelle competizioni nazionali e internazionale si nomina Crotone. Intanto il Consorzio Momenti di Gloria in questo fine settimana ha raccolto le firme affinchè si possa trovare una giusta soluzione per l’esercizio delle diverse discipline sportive presso il PalaMilone:

«Nessuno dei crotonesi ai quali abbiamo chiesto una firma per il PalaMilone si è tirato indietro – ha detto Brugrellisraccoglieremo le firme anche davanti la porta dello stadio Ezio Scida nella prossima partita casalinga del Crotone. Vogliamo dimostrare solo che vogliamo il dialogo e la crescita. Le strutture devono funzionare e non vanno chiuse. I ragazzi che praticano le diverse discipline sportive che fine faranno. Non vogliamo guerre, vogliamo sederci col commissario. Se poi le nuove condizioni del PalaMilone non stanno bene, saremo noi a lasciarlo, senza nessun problema. E nessuno deve pensare che qualcuno si sia fatto i milioni al PalaMilone. I numeri che orbitano intorno ad ogni disciplina sportiva sono infatti pochi».