Crotone, il Sindaco Voce: «Il 14 ottobre 1996 è una data che non potremo mai dimenticare»

Crotone, il Sindaco Voce: «Il 14 ottobre 1996 è una data che non potremo mai dimenticare»

Crotone – Nel giorno in cui ricorre l’anniversario dell’alluvione che colpì Crotone nel 1996, il sindaco Vincenzo Voce ha inteso inviare un messaggio alla città.

«Il 14 ottobre 1996 è una data che non potremo mai dimenticare. Ed oggi a nome della comunità cittadina che mi onoro di rappresentare voglio ricordare i “sei fiori dell’alluvione”, le vittime di quella immane tragedia: Paolo, Angela, Luca, Michela, Luca e Bruno. Mi stringo idealmente alle loro famiglie. Il passare degli anni non lenisce il dolore.

E’ stato un enorme tragedia che resta negli occhi di tutta la comunità crotonese. Ho voluto, come uno dei primi atti da sindaco, partecipare alla messa in ricordo delle vittime presso la Parrocchia del Gesù che si è tenuta domenica scorsa proprio per rappresentare tutta la vicinanza dell’intera comunità cittadina ai parenti delle vittime.

Voglio ricordare anche quelli che furono “gli angeli del fango”. I soccorritori che senza sosta si adoperarono in quelle ore tragiche. Tutta la città si strinse in anelito di solidarietà che è doveroso ricordare. Il nostro impegno è quello di proseguire nel completamento del piano Versace per la messa in sicurezza del territorio. Lo faremo nel ricordo delle vittime e nel rispetto per il dolore di quei giorni».