Crotone, la comunità educante nel cuore delle Summer Invasion

Crotone, la comunità educante nel cuore delle Summer Invasion

Crotone – Costruire una comunità educante è il tema che si è snocciolato ieri presso Parco Pitagora, nell’evento delle Summer Invasion, alla presenza dell’Arcivescovo di Crotone-Santa Severina Angelo Panzetta che ha conosciuto la realtà locale, costruita da diversi ragazzi che prestano servizio all’ìinterno delle Invasioni Estive,  cartellone costituito da tante associazioni che hanno dato vita agli eventi di giugno fino a settembre, di  carattere sia culturale che musicale, o di altri tipi di intrattenimento, al fresco del polmone verde della città di Crotone.

Un capitale umano“, così lo ha definito il presidente del Consorzio Jobel Santo Vazzano, il quale ha presentato al presule i diversi ragazzi, coi loro nomi, che di giorno prestano servizio presso il Giardino posto su Parco Pignera.

Questa città ha diverse qualità, una di queste è la passione sociale – ha detto il presule – che porta tante associazioni e movimento che formano un sottobosco di passione civile, per un nuovo modo di pensare alla città, con adulti e giovani che hanno a cuore la città dell’uomo, il contesto civile di crescita e questo mi fa ben sperare”.

Al centro del discorso del vescovo la comunità educante, ovvero la progettualità e poi la convergenza, dove la comunità educante non può essere contesto di battitori liberi: “è necessario dunque che vi siano lavori di convergenza, per costruire insieme”.