Crotone, la consigliera delle Pari Opportunità Ventura sull’episodio di violenza: «I ragazzi ci guardano, ci osservano»

Crotone, la consigliera delle Pari Opportunità Ventura sull’episodio di violenza: «I ragazzi ci guardano, ci osservano»

Crotone, riceviamo e pubblichiamo dalla consigliera della Commissione Pari Opportunità del Comune di Crotone, Benedetta Ventura (Crotone città di tutti) – L’episodio di pestaggio tra adolescenti che ha colpito la nostra comunità ha bussato alla porta delle nostre coscienze. Ognuno di noi si è sentito chiamato in causa perché quella violenza esprime un disagio molto più ampio che non si riferisce unicamente a quella circostanza. Si vuole promuovere per questo una cultura dell’ascolto, della osservazione attenta e costante da parte degli adulti nei confronti dei minori e della valorizzazione delle risorse di ognuno. Un adolescente che usa la violenza non conosce altri canali di comunicazione, non sa come esprimere il proprio disagio e la propria frustrazione.

Bisogna assolutamente ripristinare una interlocuzione fitta che ci possa permettere di cogliere in tempo i primi segnali di disagio affinché possiamo arrivare a prevenire certi comportamenti pericolosi. È evidente la necessità urgente di fare rete tra le diverse agenzie formative che si occupano di fare crescere le nuove generazioni. Ma questo potrebbe non bastare se la politica, per prima non dà l’esempio. Bisogna abbassare i toni e farlo subito, ridurre lo scontro e riaprire il confronto.

Non possiamo oggi batterci il petto per ciò che è successo nella nostra città, e subito dopo continuare ad imperversare, soprattutto sui social, attraverso invettive e atteggiamenti accusatori che mirano alla gogna mediatica. I ragazzi ci guardano, ci ascoltano, ci osservano e aderiscono ai modelli che gli proponiamo, anche i modelli peggiori. Mettiamo un freno a questa degenerazione. In qualità di consigliera p.o. metterò all’attenzione della Commissione proposte utili ad arginare la diffusione di certi fenomeni.