Crotone, la denuncia di cinque associazioni: “Più controlli e sicurezza per i bagnanti”

Crotone, la denuncia di cinque associazioni: “Più controlli e sicurezza per i bagnanti”

Crotone, così scrivono le associazioni Amici del Tedesco, Jobel, Social One, Terre Joniche, Wwf Crotone:  Anche domenica 2 ottobre gli acqua scooter sono sfrecciati a 40 metri dalla riva disturbando quei pochi turisti che vengono a Crotone. In tarda mattinata ben 4 moto d’acqua hanno invaso la zona di mare compresa tra la Lega e la Passerella. Risultato: bagnanti costretti a fare il bagno vicino alla riva. C’è una normativa molto chiara a proposito. Spesso molte capitanerie procedono al sequestro di questi veicoli quando non rispettano la normativa vigente. In tutta la fascia costiera del crotonese purtroppo il problema delle Ferrari d’acqua che sfrecciano a pochi metri dalla riva crea problemi ai bagnanti e soprattutto spaventa i turisti.

Durante l’estate il problema è stato segnalato alle autorità competenti in particolare con telefonate al 1530. La fascia costiera del crotonese è un territorio bellissimo che può puntare sul turismo. Se non si prendono provvedimenti nei confronti di chi sfreccia a pochi metri dalla riva, l’immagine che ne esce è quella di un territorio dove si può fare quello che si vuole, tanto non succede nulla.

Come associazioni chiediamo un intervento in merito, di sicuro è difficile controllare la riserva marina, dove anche purtroppo sfrecciano gli acqua scooter, ma vederli a 40 metri dalla riva in pieno centro città è veramente troppo. Ovviamente capiamo le difficoltà in cui opera la capitaneria di porto e stimiamo chi lavora per le emergenze in mare, come associazioni e cooperative impegnate nel sociale, siamo pronti a dare il nostro contributo costruttivo per fare in modo che il problema delle moto d’acqua che sfrecciano vicino alla riva possa essere affrontato anche con azioni preventive. Se un acqua scooter ferirà un bagnante, Crotone e provincia finiranno di nuovo al centro dell’attenzione della stampa nazionale. Forse è meglio prevenire che curare!

Firmato
Associazione Amici del tedesco
Cooperativa sociale One
Cooperativa Terre Joniche
Consorzio Jobel
WWF Crotone