Crotone, la protesta in centro per il nuovo lockdown: “No Calabria Zona Rossa”

Crotone, la protesta in centro per il nuovo lockdown: “No Calabria Zona Rossa”

Crotone – La Calabria non può essere zona rossa. Sì, con queste parole hanno manifestato coloro che sono scesi questa sera in Piazza Pitagora con un corteo per il blocco delle attività commerciali, in una città già precaria da anni e dove l’economia non è florida.

Il decreto firmato dal Premier Conte penalizza l’economia, con serrande abbassate per un mese e ristori che non permettono di sostenere fitti, spese e fornitori. C’è rabbia sociale: attività aperte con determinate norme, altre obbligate all’asporto, altre che sono costrette a chiudere.

Alcuni rappresentanti del mondo del commercio hanno aderito alla manifestazione, mentre è stato ribadito anche lo stato in cui versa la sanità calabrese, senza aver potenziato il numero dei posti letto in terapia intensiva. Potrebbe salire ancor più il numero dei contagiati, con carenza di strutture adeguate dove curare chi contrae il Covi, e un personale medico ormai allo stremo.

Il corteo si è snodato da Piazza della Resistenza, Corso Vittorio Veneto, Piazza Pitagora, Tribunale e tornando in centro.