Crotone, la raccolta differenziata sbarca sull’App

Crotone, la raccolta differenziata sbarca sull’App

E’ online il nuovo sito di Akrea, rielaborato con focus sulla raccolta differenziata e implementato con funzioni informative e interattive per l’utenza.

La pubblicazione del nuovo sito segue l’annuncio dell’Amministrazione comunale del prossimo avvio del servizio di RD in tre quartieri pilota: Poggio VerdeContrada Margherita e Viale Magna Grecia (dal cimitero a Casarossa).

Sul nuovo portale si potrà scaricare anche l’app “Città di Crotone”, all’interno della quale gli utenti troveranno un’area dedicata ad Akrea per una più comoda e rapida consultazione via smartphone dei servizi svolti dal gestore.

Attraverso l’app, i cittadini residenti nei quartieri interessati alla differenziata potranno ricevere anche notifiche “push”, ad esempio il promemoria del giorno di conferimento della specifica frazione di rifiuto.

Nei prossimi giorni Akrea provvederà alla distribuzione presso le abitazioni dei kit informativi, che conterranno, oltre alle comunicazioni del Comune, le istruzioni per il corretto smaltimento dei rifiuti e il calendario della raccolta con i giorni stabiliti per il ritiro delle varie tipologie di rifiuti.

Inoltre, a partire dalla prossima settimana, Akrea attiverà alcuni info-point nei quartieri interessati al servizio RD, dove personale specializzato fornirà ogni eventuale ulteriore chiarimento agli utenti.

Il modello di raccolta differenziata utilizzato in via sperimentale nei suddetti quartieri è di tipo “misto” e combina un servizio di raccolta “porta a porta” (nel caso di singole unità residenziali) con un servizio “di prossimità” (nel caso di unità condominiali). Nelle altre aree urbane non ancora interessate al servizio di RD, si continuerà a utilizzare il modello “stradale” (cassonetti sulle vie).

La raccolta di prossimità è organizzata previo allestimento di postazioni, ognuna con una “batteria” di contenitori carrellati da 120/240/360 lt., nelle aree di pertinenza o nelle immediate adiacenze dei condomìni. Ogni “batteria” di carrellati è composta da cinque contenitori, diversi per colore secondo le varie frazioni di rifiuti. Il numero e la dislocazione delle postazioni sono in funzione delle caratteristiche delle abitazioni servite, della viabilità pubblica e della idoneità dei mezzi aziendali.