Crotone, la solidarietà via Instagram coinvolge anche Djidji

Crotone, la solidarietà via Instagram coinvolge anche Djidji

Crotone – Un gruppo di amici si sono dati da fare, tramite i social, per dei gesti di solidarietà verso le famiglie in difficoltà. A Crotone non imperversa solo il nuovo lockdown con le sue restrizioni, ma il forte maltempo ha piegato l’economia già precaria del territorio. La città si sta dando da fare, e così 7 amici, capitanati da Pasquale Colurcio, hanno costituito un fondo cassa per far fronte alle emergenza delle persone più in difficoltà. E’ bastata una storia su Instagram, il popolare social network, ed è partita subito la solidarietà. In particolare il difensore rossoblù Koffi Djidji ha contattato Colurcio per una donazione. Dei primi beni alimentari sono stati distribuiti presso la Croce Rossa, poi presso l’ente comunale. Sono stati distribuiti anche dei buoni presso le farmacie della città per l’acquisto di prodotti per celiaci.

«Abbiamo iniziato spalando fango – ci ha detto Colurcio – poi ci siamo attivati per i più bisognosi e per chi avesse bisogno di beni alimentari, costituendo un semplice fondo cassa tra amici. Siamo contenti che questa macchina di solidarietà tra noi ragazzi di Crotone stia proseguendo per il meglio, siamo sempre a disposizione del prossimo. Tutto questo grazie anche al nostro amico Djidji che ha contribuito fortemente. Crotone non molla, noi ci siamo».


I ragazzi, oltre Colurcio, sono Paolo e Gianluca Polimeni, Luigi Tiano, Michele Lucente, Matteo Longo, Francesco Arcuri e Cataldo Arcuro.

Danilo Rub