Crotone, l’Asp cerca medici per Neonatologia. Bando di concorso

Crotone, l’Asp cerca medici per Neonatologia. Bando di concorso

L’Azienda sanitaria di Crotone ha finalmente pubblicato un nuovo bando di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di almeno due dirigenti medici di Neonatologia. Sono state dunque ascoltate le richieste dell’utenza e anche del direttore dell’U.O.C. di Neonatologia Antonio Belcastro che, secondo quanto si legge nella delibera firmata dal commissario straordinario dell’Asp Domenico Sperlì, aveva inviato lo scorso 9 marzo una nota protocollata per far presente, ancora una volta, la situazione in cui versa l’unità del San Giovanni di Dio.

E nel bando pubblicato sul sito dell’azienda sanitaria, si legge proprio che la decisione è stata presa «considerando la grave carenza di personale medico». Ricordiamo infatti che da tempo associazioni, cittadini e personale tentano di mantenere alta l’attenzione sull’argomento.

Ed al reparto in contemporanea vengono donate le copri incubatrici per le modernissime incubatrici in dotazione.

La piccola Sofia Evelyn Garrubba riconoscente e grata al personale tutto del reparto dì Neonatologia de ospedale dì crotone oggi ha consegnato al responsabile della TIN dott Massimo Bisceglia
5 copri incubatrici per le nuovissime incubatrici in dotazione del reparto

Una caratteristica della TIN è la presenza continua di luce proveniente dalle finestre o dalla luce artificiale che non rispetta i ritmi notte/giorno e non favorisce la maturazione dei ritmi circadiani.

Allo scopo di migliorare e rendere gli ambienti di degenza più appropriati ai bisogni del neonato pretermine sono state redatte delle linee guida internazionali dove sono stati definiti i livelli massimi di rumore e di luce che devono essere osservati nelle TIN.
Il copri incubatrice in pratica impedisce alla luce di penetrare garantendo la quiete necessaria, consentono al piccolo di rilassarsi, di sentirsi a proprio agio e di migliorare di conseguenza le sue condizioni.

Il personale tutto della SOC diretta dal dott Antonio Belcastro ringrazia la “benefattrice” nella speranza che sia dì buon auspicio per la totale riapertura dei ricoveri anche ai più piccoli neonati la cui assistenza richiede attrezzature e personale dedicato e specializzato.

La vicinanza e complicità della direzione e dei cittadini come la piccola Sofia sostengono e danno forza e sostegno negli sforzi quotidiani dì infermieri, oss e medici nel continuare a credere ed investire nella salute dei neonati anche più piccoli e pretermine