Crotone, lavoro di pubblica utilità da parte dei detenuti della Casa Circondariale

Crotone, lavoro di pubblica utilità da parte dei detenuti della Casa Circondariale

Crotone – E’ stato sottoscritto questa mattina, presso la Casa Circondariale di Crotone, l’accordo tra il Comune di Crotone e il Dipartimento dell’amministrazione Penitenziaria per lo svolgimento di lavoro di pubblica utilità da parte dei detenuti della Casa Circondariale.

A sottoscrivere l’accordo il sindaco Voce e la direttrice della struttura Carerina Arrotta. Presenti all’iniziativa l’assessore al Verde Pubblico Gianni Pitingolo, il capo di gabinetto del sindaco Nicola Bresci, il garante comunale dei detenuti Federico Ferraro e la psicologa presso la Casa Circondariale Giusy Biscuso.

L’accordo ha come oggetto la promozione di un programma di attività per lo svolgimento di pubblica utilità da parte di soggetti in stato di detenzione. Un percorso che ha una notevole valenza sociale e mira ad una reale integrazione e valorizzazione della persona.

Saranno al momento dieci, ma con possibilità di integrare ulteriormente il progetto, le persone impegnate in questo innovativo programma. Il Comune, come prevede l’accordo, dettaglierà previo accordo con la Casa Circondariale i programmi di lavoro, indicando gli orari, i luoghi di svolgimento delle prestazioni lavorative.

“Siamo soddisfatti di aver portato a compimento, con la firma dell’accordo, questo progetto finalizzato a favorire l’integrazione, il reinserimento nel tessuto cittadino, soprattutto riconoscere la giusta dignità di persona a chi vive lo stato di detenzione oltre all’importante contributo che chi parteciperà al progetto potrà dare alla collettività” ha detto il sindaco Voce.

“Compito di una amministrazione è anche quello di fare in modo di superare gli stereotipi che riguardano la realtà detentiva. Il progetto va in questa direzione. Ed è un progetto a cui l’intera amministrazione ha creduto. Ringrazio, attraverso i rispettivi presidenti, la III e IV commissione consiliare e tutti i consiglieri comunali che hanno da subito sostenuto questo percorso” ha detto l’assessore Pitingolo.