Crotone, lo scrittore di strada Walter Lazzarin al Liceo Classico Pitagora

Crotone, lo scrittore di strada Walter Lazzarin al Liceo Classico Pitagora


Ci sono nuovi modi per scrivere, raccontare e regalare lettura agli occhi che ne hanno bisogno. Ma ci sono anche modi oggi forse alternativi e più classici, ma non per questo desueti  o antichi. È la modernità di pigiare i tasti di una macchina da scrivere, facendolo per strada. Questa storia si chiama Walter Lazzarin, laureato in Economia aziendale e in Filosofia,  insegnante precario, come in molti, di Filosofia e Storia. Dal 2015 è felice con una macchina da scrivere, raccontando per le strade d’Italia ciò che medita, pensa, immagina.

Nel 2011 ha esordito con il romanzo A volte un bacio, edito dal Foglio letterario, con cui nel 2012 ha pubblicato 21 Lettere d’amore. Lo stesso anno ha vinto il secondo premio nel concorso internazionale Lettera d’amore. Nel 2013 è stato finalista del concorso Storie fantastiche e nel 2014 ha vinto il contest Intervista con il padre, a cura di Leconte Editore.Dall’estate 2015 gioca nella Nazionale Scrittori. «Giro per l’Italia posizionandomi lungo le vie – ha detto – e nelle Piazze principale, regalo racconti e spaccio copie dei miei libri. La curiosità dipende dalla città, dal quartiere, mi chiedono cosa io stia scrivendo, a volte mi scambiano per un mendicante, e cercano di darmi una moneta che io rifiuto. Mi possono capitare le cose più strane. Regalo questi strani componimenti a chi si avvicina, sono testi in cui tutte le parole iniziano con la stessa lettera».

Walter Lazzarin è stato ospite ieri mattina, mercoledì 12 febbraio, nell’Aula Magna del Liceo Classico Pitagora.

 


Come possiamo esserle utili? Chatta con noi