Crotone, Matteo Salvini sul porto a sostegno di Manica. Poi afferma che voterà Sì per il taglio dei Parlamentari

Crotone, Matteo Salvini sul porto a sostegno di Manica. Poi afferma che voterà Sì per il taglio dei Parlamentari

Crotone – La Lega ha iniziato la campagna elettorale proprio nella città di Crotone. Dopo una visita presso la Capitaneria di Porto di Crotone, il leader della Lega  Matteo Salvini ha incontrato la stampa locale e anche nazionale sul porto della città balneare, rispondendo alle domande che gli sono state poste.

«Qua le cose da fare non mancano – ha esordito – innanzitutto la strada statale 106 che non può restare questa per molto tempo, ho incontrato i dirigenti della Capitaneria perchè abbiamo bisogno a Crotone e in Calabria di turisti che pagano, non di clandestini che vengano pagati per fare i turisti in Calabria».

Matteo Salvini è stato a Crotone per appoggiare la candidatura del centrodestra alle comunali Antonio Manica, e ci sarà anche la lista Lega Crotone: «Non siamo soliti non fare grandi promesse ma passare ai fatti – ha continuato –  per la prima volta e orgogliosamente dopo cinquant’anni di promesse e di chiacchiere della sinistra chi sceglie la Lega Crotone fa una scelta precisa, prima vengono gli italiani e poi viene il resto del mondo, prima vengono i calabresi e poi viene il resto del mondo.

Ne abbiamo le palle piene di clandestini, di spacciatori,  perditempo, di scippatori, qui c’è un porto da aprire per portare lavoro, per portare turisti, imprese, c’è una statale 106 che non può rimanere così come è messa, basta guardarsi intorno, un comune e un sindaco che si occupino di raccogliere immondizia, di portare sicurezza,  nell’area industriale, se si vuole continuare con chi ha governato questa città per decenni si sceglie la sinistra, se si vuole scegliere la sicurezza, il lavoro, e la pulizia per la prima volta c’è la Lega anche a Crotone. E io vi dico che io sarò a processo a Catania il 3 ottobre perchè ho bloccato gli sbarchi, e ci andrò a testa alta perchè ho difeso l’Italia e gli italiani. E Crotone e la Calabria hanno bisogno di turisti per bene, quindi patti chiari e amicizia lunga. Le case popolari prima agli italiani, e poi quel che avanza al resto del mondo».

Al leader della Lega viene detto che il Pd per la prima volta non presenterà una lista e un candidato a sindaco in città: «Spero veramente che Crotone come Reggio Calabria mandino a casa una sinistra che ha fatto disastri. C’è un porto che lavora solo al 10 % per cento, c’è l’immondizia. Se il Pd si vergogna di sè stesso e del suo simbolo mi dispiace per il Pd».

Alla domanda posta sull’emergenza Covid, e sul fatto che la Governatrice della Calabria Iole Santelli ha chiuso le discoteche prima del Governo, così ha risposto: «Io avrei chiuso i porti prima. Perchè per i problemi del virus, solo oggi a Lampadusa 54 positivi. Do il mio massimo sostegno al Governatore siciliano di chiudere i centri di accoglienza in Sicilia».

Durante le interviste, Matteo Salvini ha detto che voterà Sì per il taglio dei parlamentari.

Danilo Ruberto