Crotone, “Ora d’aria – appeso al dolore” di Roberto Carta al Museo di Pitagora

Crotone, “Ora d’aria – appeso al dolore” di Roberto Carta al Museo di Pitagora

CrotoneSabato 25 giugno, alle ore 19,00, al Museo e Giardini di Pitagora verrà presenta il libro di Roberto Carta, “ORA D’ARIA – Appeso al dolore”. Intervengono: Santo Vazzano, Direttore del Museo di Pitagora, Paolo Cerrelli, Libraio, Tiziana Selvaggi, giornalista del Quotidiano della Calabria, Carlo Carlo, attore e Teatro della Maruca, Paolo Stagliano, medico e poeta, Giuseppe Gualteri poeta.

Interventi musicali a cura di Elisa Buonaccorsi del Conservatorio di Cosenza. Sarà presente l’editore Giuseppe Laterza. Fotografie e Parole si intrecciano per definire quello che è da sempre il fulcro della vita di ogni essere umano: qual è il senso della mia presenza qui? Cosa ci faccio su questa terra? Mollette a rappresentare l’agonia del singolo in lotta contro se stesso e contro gli altri, mollette come pedine in un mondo distorto e sofferente ma, in fondo, pedine che provano ad andare avanti, a far girare ancora la ruota in uno sforzo collettivo di sopravvivenza

Un’opera dinamica che lascia la sensazione d’aver posato lo sguardo su una carrellata di fotogrammi cinematografici. I soggetti appaiono quasi in movimento, pronti a raccontarci la loro storia ancor prima di averla letta. Il libro è stato pubblicato da una tra le più importanti e antiche case editrici italiane. La Edizioni Giuseppe Laterza è ispirata all’antica tradizione della sua famiglia, di quei fratelli Laterza di Putignano di Bari, la cui storia imprenditoriale ha segnato per più generazioni fattori di crescita culturale e di amore per i libri e la loro manifattura.

La casa editrice intende solcare quel percorso di presenza editoriale che, dalle forti radici in Bari, si è ramificata in tutta Italia e ha dato voce a centinaia di autori, restando sempre fedele ai grandi ideali di libertà e conoscenza, in una realtà contemporanea dove una voce libera e indipendente, anche attraverso la cultura e la sua diffusione, rappresenta un raro baluardo di vigilanza e un faro di speranza per un futuro migliore. Nell’occasione è stata allestita la mostra Sguardi dello stesso autore. Un’altra occasione all’interno di Parco Pitagora nel quale socialità, cultura, inclusione, riflessione e azione vedono protagonista la comunità crotonese.