Crotone, parcheggi che restringono la carreggiata: il comitato Tufolo Farina propone forme di protesta

Crotone, parcheggi che restringono la carreggiata: il comitato Tufolo Farina propone forme di protesta

Crotone – Nei giorni scorsi, ovvero il 12 agosto, il Comitato Tufolo Farina ha protocollato una richiesta di incontro con i dirigenti del Comune di Crotone e i dirigenti dell’Asp per pianificare delle soluzioni di parcheggio a servizio degli ambulatori che a breve saranno trasferiti da Corso Messina a Via Nazioni Unite. Questa richiesta è stata fatta pervenire per conoscenza anche al Prefetto di Crotone, al Questore ed al Comando dei vigili urbani, poiché «riteniamo che il reiterato comportamento superficiale da parte di questi enti possa portare, purtroppo, a disordini di ordine pubblico».

A poco meno di venti giorni, il Comitato Tufolo Farina, fa sapere, non è stato convocato per ascoltare le eventuali soluzioni proposte. Inoltre, si legge nella nota stampa, i dirigenti del Comune di Crotone avrebbero tratteggiato una linea sull’asfalto, all’esterno del Centro di Salute Mentale, restringendo di fatto la carreggiata di marcia.

Il Comitato denuncia un problema di viabilità sulla via Nazione Unite, aggravata dall’aumento esponenziale dei residenti e «dalla rotonda all’altezza del Palakrò». Il Comitato Tufolo Farina, dunque, ha deciso di percorrere quel tratto di strada a passo di lumaca: «Valuteremo altre forme di protesta, anche eclatanti, se dovessimo registrare un atteggiamento impassibile da parte del Comune di Crotone, che vorremmo ricordare a questi signori che non è una proprietà privata».