Crotone, parte la mensa scolastica ma non per tutti

Crotone, parte la mensa scolastica ma non per tutti

E’ iniziato con qualche disagio, soprattutto per genitori e bambini, il servizio di refezione scolastica del nuovo anno scolastico. Questa mattina, dopo aver accompagnato i bambini a scuola e aver fornito il nominativo per usufruire della mensa, molte mamme e molti papà hanno ricevuto la comunicazione da parte della scuola dell’impossibilità di poter far rimanere i bambini per il pranzo. Il problema è da attribuire a un ritardo nell’aggiornamento dei dati sul nuovo sistema digitalizzato Planet School causato dalle domande arrivate in ritardo rispetto ai termini prestabiliti dagli uffici comunali preposti.

Ma andiamo con ordine. Il 18 maggio il Comune di Crotone ha comunicato l’apertura delle iscrizioni sul sito dedicato con scadenza fissata al 30 giugno. Poi è arrivata una proroga fino al 30 luglio e poi un’altra fino al 15 settembre.

Decisioni che, agevolando sicuramente chi per svariati motivi non aveva completato la procedura, hanno portato a un ritardo nell’aggiornamento dei dati. A farne le spese però, sono stati soprattutto i genitori e i bambini che erano in regola e che di fatto hanno dovuto rinunciare al servizio almeno per questa giornata. Le scuole, non aggiornando il sistema non sono riusciti in tempo reale a conoscere i nominativi.

La lunga fila per chiedere delucidazioni al Comune non ha trovato impreparati i dipendenti del settore che hanno cercato di risolvere i disagi e di rispondere alle esigenze dei cittadini.