Crotone – Passeggiata sul fiume Neto con l’associazione Passi consapevoli

Crotone – Passeggiata sul fiume Neto con l’associazione Passi consapevoli

Grande partecipazione ha riscosso l’iniziativa “Come l’Acqua – Passeggiata lungo il fiume Neto”, sesta tappa del trekking sul Cammino della Magna Grecia, organizzato dall’Associazione “Passi consapevoli – Cammino e Meditazione”, e svoltasi la scorsa domenica 15 gennaio.

Dopo un primo momento introduttivo a cura della Presidente dell’Associazione Adele Scorza e un’introduzione sul Cammino della Magna Grecia da parte della Vicepresidente Claudia Rubino, i partecipanti si sono avviati lungo l’argine del fiume Neto col sapiente e accorto supporto della guida naturalistica Eugenio Muscianese.
Giunti presso l’incantevole scenario della foce del Neto, preziosa oasi naturalistica e contesto di grande pace e tranquillità, il gruppo, guidato dalla voce esperta di Adele Scorza, istruttrice di Mindfulness, ha praticato la meditazione “Fluire con l’acqua”.

“Abbiamo potuto godere dell’incanto dei luoghi dove il nostro grande fiume Neto si immerge dolcemente nel mare Ionio alle porte di Crotone. Il clima mite di questo strano inverno ci ha regalato momenti di puro relax sulla riva del fiume. Abbiamo potuto meditare e saziarci del silenzio interrotto solo dal fluire lento dell’acqua e dai versi dei bellissimi uccelli che volteggiavano sulle nostre teste. La guida sapiente del nostro accompagnatore, ornitologo oltre che naturalista, ci ha resi edotti del particolare ecosistema nel quale siamo inseriti e che richiede ogni nostra cura per essere custodito e preservato per le nuove generazioni- afferma la Presidente dell’Associazione Adele Scorza –Col momento di meditazione siamo andati a scuola dalle acque del fiume Neto per fare nostro il suo fluire flessuoso e riscoprire il dinamismo della vita che scorre anche dentro di noi, nelle curve della quotidianità”.

Dopo un momento conviviale, i partecipanti si sono rimessi in cammino lungo l’argine per il tratto conclusivo della passeggiata ed il rientro a casa.
Grande entusiasmo è stato espresso da tutti i presenti per la formula adoperata nell’organizzazione dell’evento, finalizzata a valorizzare il cammino, unitamente alla meditazione, quale mezzo per una migliore consapevolezza del proprio paesaggio interiore oltre che delle bellezze naturali caratterizzanti il nostro territorio.