Crotone – Più di quaranta famiglie con figli diversamente abili a bordo del “Turismo Accessibile”

Crotone – Più di quaranta famiglie con figli diversamente abili a bordo del “Turismo Accessibile”

Crotone – E’ positivo il bilancio del progetto “Turismo accessibile” in cui, in questi mesi estivi, tante famiglie hanno permesso ai loro figli  di vivere un tour nelle zone di importanza naturalistica, con quaranta uscite in totale, partendo dal porto di Crotone fino a punta Scifo di Capocolonna, destinate alle famiglie con figli portatori di disabilità, fino all’Area Marina Protetta.

Grazie alla disponibilità del partner Rentboatskr, per il periodo compreso tra il 12 agosto 2021 e il 12 settembre, le famiglie con figli diversamente abili del territorio crotonese hanno usufruito di visite gratuite lungo la bellissima costa crotonese,  con l’iniziativa partita dalla Camera di Commercio di Crotone, con il coinvolgimento delle associazioni “Autismo Kr”, AIPD”, e Assonautica Camere,  strumento solidale nei confronti di mamma e papà e i loro figli a bordo di “RentboatsKr” che ha messo a disposizione sei imbarcazioni.

La città di Crotone si sta aprendo al momento, ma si devono aprire i genitori, i quali a volte non fanno uscire di casa i figli, ma questo non deve succedere più – ha dichiarato Venturino Pugliese, delegato di Assonautica – l’Italia quest’anno ha prevalso alle Olimpiadi, vincendo più medaglie rispetto alla Nazionale dei normodotati. Ci sono parecchie società sportive a Crotone che si stanno aprendo sempre più, per lasciare la libertà ai disabili di poter usufruire dei loro centri, in modo gratuito. Come Assonautica abbiamo offerto i nostri gommoni gratuitamente, e coinvolgeremo altre realtà per ampliare questa proposta”.

Promossa dunque una  forma di turismo inclusiva e svolgendo un importante opera sociale per il territorio: “Siamo riusciti a includere i ragazzi che ci sono venuti a trovare sulla banchina perchè erano molto interessati a voler conoscere il mare – ha aggiunto Francesco Lombardo amministratore della RentboatsKr – l’entusiasmo ci ha creato situazioni di ottimismo, i ragazzi sono stati pienamente coinvolti e credo che possiamo dire che è stato un nostro piccolo successo. I ragazzi vedendo il battello si sono emozionati, hanno visto per la prima volta il mare e la città da un altro punto di vista. Si sono rilassati, hanno gradito il bagno con nuove esperienze”. 

Al termine del tour in mare, i ragazzi diversamente abili hanno donato poi i loro disegni dove, con matita, colori e pennarelli hanno raccontato questa esperienza che difficilmente potranno dimenticare. E così come è stato affermato dalla Camera di Commercio di Crotone, si replicherà il prossimo anno.