Crotone – Prima del centenario riqualificate il Donegani

Crotone – Prima del centenario riqualificate il Donegani

Sciarpe e giubbotti indossati in aula perchè fa freddo: manca il riscaldamento presso l’Istituto Guido Donegani di Crotone a causa di una caldaia rotta.

“Arriverà nei prossimi giorni e verrà montata”, ha precisato il vice presidente della Provincia di Crotone Giuseppe Fiorino il quale, insieme al dirigente del settore Benincasa, ha incontrato una delegazione degli studenti dell’Istituto insieme ai loro insegnanti.

«Siamo venuti qui per chiedere di sistemare le classi e i bagni rovinati – ha dichiarato Angela Pallone rappresentante d’istituto. Sopralluogo che dovrebbe essersi svolto proprio questa mattina

L’intento degli studenti era infatti quello di organizzare una manifestazione autorizzata ma alla fine si è deciso di aprire una interlocuzione con l’ente intermedio per trovare una soluzione ma soprattutto per mettere al corrente gli amministratori dei disagi vissuti dagli studenti.

«La nostra è una scuola storica – ha detto la rappresentante della Consulta Elisea Martino – a breve festeggeremo il centenario dell’Istituto e merita un’attenzione particolare, deve essere mantenuta bene».

I problemi del Donegani, ma anche di altre scuole di pertinenza provinciale, non sono di certo solo i termosifoni. Mancano aule che sono necessarie considerando la sempre maggiore richiesta di iscrizioni all’istituto che è una vera eccellenza sul territorio crotonese ma anche calabrese.

Più volte la dirigente scolastica ha chiesto spazi adeguati e confortevoli. Non solo, proprio tramite la nostra testata online abbiamo segnalato la caduta di alcuni pezzi della facciata dell’edificio dalla parte di via Venezia. Il muro si sta lentamente sgretolando. Nei mesi scorsi, precisamente ad aprile, la Laurendi aveva già informato la Provincia di Crotone, e per conoscenza la Procura della Repubblica, dei danni probabilmente causati alla struttura dal tempo e dall’umidità. Ma a parte segnalare il pericolo con delle transenne, posizionate dal Comune di Crotone, nulla è stato fatto.

«Sono previsti presso il Donegani alcuni interventi e altri possiamo prevederli non prima di aver fatto valutazioni con i tecnici e i fondi a disposizione. Stiamo pensando ad una soluzione importante» ha aggiunto il vice presidente dell’ente intermedio Fiorino. La ricognizione delle scuole, in realtà, viene effettuata ogni anno: «Ma stiamo leggendo da anni sempre le stesse cose», è l’inciso di un’insegnante presente. Insomma, sopralluoghi su sopralluoghi, l’anno va ormai verso la conclusione, l’auspicio è che a settembre anche questa scuola, come le altre, possa accogliere i ragazzi, il personale docente e i collaboratori senza troppi disagi.