Crotone, prorogata la mostra Kosmos 23 di Gaspare Da Brescia

Crotone, prorogata la mostra Kosmos 23 di Gaspare Da Brescia

Crotone – Sono diversi i crotonesi che, dalla metà di dicembre, hanno visitato la sede della Nuova Scuola Pitagorica in Vico Municipio 1 per la mostra Kosmos 23, dove è situata la statua del filosofo e matetico greco Pitagora, con il progetto culturale di Gaspare Da Brescia.  La mostra è stata prorogata fino al 31 gennaio 2023, e si trova presso la sede della Nuova Scuola Pitagorica, in vico Municipio 1, sopra la farmacia Cantafora.

Così scrive la Nuova Scuola Pitagorica: “Grazie a migliaia di visitatori, grazie alla straordinaria partecipazione e attenzione al progetto ricevuta dalla Città di Crotone, dalla Regione Calabria fin anche dall’intera Nazione e dall’estero”. Kosmos – 23‘ è il titolo dell’iniziativa, “un laboratorio artistico partecipato a servizio della Comunità per orientare e costruire”. “Il backstage sarà un luogo d’incontro, un invito a fermarci, osservare, pensare e raccontare prima che la materia, quella cera ancora plasmabile tra caos e ordine, passi attraverso il fuoco distruttore e creatore per divenire forma e sostanza dell’identità della Comunità”.

Gaspare Da Brescia

In molti accostano la mia figura alla statua di Pitagora, ma sono qui per una città futura, per un progetto culturale. Ogni cittadino deve riappropriarsi del patrimonio del paesaggio, non solo custodirlo ma promulgarlo – ha detto l’artista – il mio compito è fare sì lo scultore, ma la storia della nostra città è affascinante, e quindi il compito di tutti  è custodire il paesaggio, e quindi diffondere questo nuovo sguardo. Abbiamo un compito civile,  insieme all’obbligo e l’opportunità di diffondere questo progetto culturale, che non è la statua in sè”.

“Siamo di fronte un punto cruciale, ovvero costruire insieme una città futura”, ha continuato. “La mia non è una statua, ma un’opportunità di crescita insieme alle altre facoltà che possiede questa città. E l’arte non è un processo da pagare, non è merce ma un patrimonio che va promosso, che è cosa ben diversa. È tempo che esca un nuovo volto della città – conclude – e questo volto è legato a visioni di visioni senza fine. La statua non è di Crotone, ma de mondo intero. Il  filosofo se vedete la mia statua ha capelli rasta, lui non è il passato ma la contemporaneità da cogliere attraverso vari aspetti”.

E sul vestito di Pitagora vi è narrata la storia della terra: “Sul suo manto c’è il territorio, il mondo, la vrica sulla quale si è formata la storia della civiltà. Sul manto c’è l’alloro affinché profumasse per sempre”.

L’attesa è propizia per la fusione in bronzo del monumento  Pitagora
16 gennaio – 31 gennaio 2023