Crotone ri-accoglie Annibale

Crotone ri-accoglie Annibale


Partirà i primi di dicembre, per terminare a fine marzo 2018, la mostra “Annibale: la fine di un viaggio”, al Museo Archeologico di Capocolonna.

L’esposizione artistica è stata presentata nella mattinata di lunedì nei locali del Museo Archeologico di Crotone, alla presenza del direttore dei due musei Gregorio Aversa, del sottosegretario al Mibact Dorina Bianchi, dalla curatrice scientifico della mostra Filli Rossi, e dalla progettista del bando “Rafforzamento del Sistema Museale” Maria Bruni.

Un progetto di ampio respiro, proposto dal Polo Museale della Calabria, finanziata dalla Regione Calabria, e che vede anche la collaborazione del comune di Barletta, che ha ospitato la mostra fino allo scorso febbrario, nonchè luogo dove si trova la frazione di Canne, sito archeologico ricordato per la storica battaglia vinta nel 216 a.C. da Annibale.

Questa mostra racconta l’avventura del condottiero cartaginese in Italia, conclusasi nel santuario di Hera Lacinia; nel particolare, il viaggio di Annibale – da Cartagine alla Spagna, e dalle Alpi alla Calabria – sarà illustrato con l’ausilio di immagini in movimento, esperienze multimediali, e video installazioni immersive, grazie anche reperti archeologici, testi letterari, cronache di storici antichi e contemporanei, per riscoprire questo illustre personaggio storico. Infatti, Annibale non solo fu un tenace avversario di Roma, ma fu anche protagonista del Mediterraneo, artefice di un viaggio epico tra l’Africa e l’Europa, lungo un itinerario che ripercorre quello mitico di Eracle.

Un progetto, dunque, impegnativo, ma innovativo, alla riscoperta della storia, all’interno del Museo Archeologico di Capocolonna. «Con questa mostra – ha dichiarato il sottosegretario Bianchi – il Mibact vuole sottolineare la volontà di inserire Crotone e la Calabria in una rete di promozione e comunicazione nazionale per la valorizzazione dei beni del territorio. Il progetto dedicato ad Annibale, è stato accolto nel programma “Rotta dei Fenici-Antiche Civiltà sul Mediterraneo” promosso dal Consiglio d’Europa e dall’Organizzazione Mondiale del Turismo. Un’occasione offerta anche a Crotone, per  dare un respiro internazionale al turismo della nostra terra».