Crotone, Roberto Dorato ritira la candidatura a sindaco: appoggerà Danilo Arcuri

Crotone, Roberto Dorato ritira la candidatura a sindaco: appoggerà Danilo Arcuri


Crotone –

Chi mi conosce sa quanto amore sento Crotone, e conosce la mia integrità morale. Dopo mesi di duro lavoro, fatto di incontri, di riunioni che in molti casi si sono prottatti fino a tarda notte, dopo aver conosciuto personalmente tutti i miei avversari politici ed i loro schieramenti, dopo aver visto e letto ciò che succede in città, dopo aver interloquito con menti di diverso spessore, ho finalmente deciso di camminare al fianco del candidato a Sindaco Danilo Arcuri.

Danilo, come tutti sanno è il Presidente dell’ordine degli Architetti di Crotone, ed è stata l’unica persona con la quale ho trovato da subito una connessione mentale straordinaria, una intesa praticamente perfetta basata su una convergenza programmatica che ad onor del vero, non ho avuto con nessun altro candidato né con nessun altro schieramento politico. Anzi, in alcuni casi e con alcuni schieramenti, non siamo riusciti a trovare nemmeno quella reciprocità minima e necessaria per stabilire un dialogo costruttivo. Alcuni non hanno saputo apprezzare la mia persona, la mia provenienza, né tanto meno lo sforzo titanico che implica fare un passo come quello che ho fatto io in questi mesi, altri con i paraocchi parlavano un linguaggio ambiguo, troppo diverso rispetto al mio, mentre altri invece mi hanno fatto perdere tanto tempo, millantando conoscenze politiche, tecniche e teoriche che poi sono invece risultate inesistenti. Il tutto ha fatto si che io prendessi questa importante decisione.

Danilo ed io vogliamo il bene della nostra città. Ci siamo accorti di avere una enorme affinità, una visione pressoché identica di quello che va fatto a Crotone, del come e del perché.

Crotone ha bisogno di menti aperte per guardare al futuro. Ma ha bisogno soprattutto di una macchina organizzativa ed amministrativa di elevato spessore, di persone preparate e competenti perché non si può pensare di governare una città con proclami, insulti, frasi fatte, leggerezza, pressapochismo e cavalcando l’onda del populismo, o nel peggiore dei casi attraverso un collage di alleanze fatte alla Frankenstein, sorte da accordi ambigui ed inspiegabili sotto ogni punto di vista logico e politico e con l’unica finalità di governare la città ad ogni costo. Crotone ha bisogno di amore, di fatti, non più di parole. C’è bisogno di serietà e concretezza organizzativa ed amministrativa. Ho voluto aspettare prima di fare questo passo perché volevo esserne assolutamente sicuro, ecco perché ho incontrato tutti candidati e tutti gli schieramenti politici. La mia è una scelta che si basa sulla concretezza dei discorsi programmatici fatti tra me Danilo e tutto il suo entourage.

La mia decisione è pertanto quella di apportare a Crotone il mio bagaglio personale fatto di conoscenze e competenze ultraventennali maturate in un uno dei più importanti e prestigiosi paradisi turistici internazionali, e di metterle quindi al servizio della nostra comunità. Starò al fianco di chi HA CREDUTO IN ME sin dal primo momento, di chi ha parlato con me di programmi, di idee e di soluzioni, e sarò al fianco di chi mi ha offerto piena collaborazione ed assoluta disponibilità per portare avanti -nella più assoluta libertà, indipendenza ed onestà- un progetto di lavoro serio, sistematico e programmatico per una rinascita economica, tustistica, morale e sociale della nostra città.

Il FUTURO di Crotone si basa sullo sviluppo turistico della città. Non esiste un altro cammino.

Io ho un sogno per Crotone ❤️?
Roberto Dorato.


Come possiamo esserle utili? Chatta con noi