Crotone, sbloccati i lavori per un tratto della 106

Crotone, sbloccati i lavori per un tratto della 106

Riceviamo e pubblichiamo – “Il Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile (Cipess) ha sbloccato oggi un maxi pacchetto di opere pubbliche. Tra queste vi sono anche i lavori di manutenzione e messa in sicurezza del tratto di Statale 106 che va dall’aeroporto Sant’Anna di Crotone allo svincolo di Papanice”.

Ad annunciarlo è il presidente della Commissione Bilancio della Camera, Giuseppe Mangialavori, il quale evidenzia come sul tratto di strada in questione le somme sbloccate ammontino a 39.861.664 euro. “Si tratta di un intervento di grande rilevanza per la sicurezza e la viabilità di quel tratto di strada, che col provvedimento di oggi vede una forte accelerazione nella direzione del completamento delle tante opere infrastrutturali che permetteranno alla Calabria di crescere sempre di più”.

Sulla medesima tematica ad esprimersi è stato in mattinata anche il presidente della Provincia di Crotone, Sergio Ferrari:

“Intendo esprimere apprezzamento per l’importante risultato ottenuto ed annunciato questo pomeriggio dal presidente della Commissione Bilancio della Camera on. Giuseppe Mangialavori: lo sblocco, ad opera del Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile (Cipess), di un maxi pacchetto di opere pubbliche e tra queste i lavori di manutenzione e messa in sicurezza del tratto di Statale 106 che va dall’aeroporto Sant’Anna di Crotone allo svincolo di Papanice.

Si tratta di un intervento strategico, per un importo complessivo di 39.861.664 euro, che garantirà la sicurezza del tratto di statale ionica che collega l’aeroporto S.Anna allo svincolo di Papanice, questo intervento consentirà inoltre di risolvere in problema franoso in località S.Anna prevedendo la sistemazione idraulica fino a Poggio Pudano.

Questa azione, ultima in ordine di tempo, conferma che nei confronti del nostro territorio, finalmente, c’è la giusta attenzione.

Frutto di rapporti, interlocuzioni e relazioni che coinvolgono le istituzioni locali, regionali, la nostra rappresentanza parlamentare con il presidente della Commissione Bilancio ed i vertici Anas, tra questi l’ingegnere Canalella, che oggi sono la marcia in più che consente alla Provincia di Crotone di uscire dall’isolamento al quale per troppo tempo è stata relegata.

Con la determinazione necessaria ed il lavoro costante, sempre al servizio del territorio”.