Crotone, secondo incontro del Distretto del Cibo, per il turismo eno-gastronomico

Crotone, secondo incontro del Distretto del Cibo, per il turismo eno-gastronomico


Crotone – Si è tenuto venerdì scorso in città il secondo incontro del Distretto Del Cibo, di cui la volontà è quella di esser riconosciuto dalla Regione come sistema produttivo locale sostenibile, promosso dal Consorzio di tutela del pecorino crotonese DOP. Turismo gastronomico da proporre in città, partendo dalla sostenibilità e dalle delizie prodotte dalle mani sapienti di chi lo lavora.

Erano presenti Francesco Scarpino, presidente del Consorzio di tutela del pecorino crotonese DOP, l’assessore regionale all’Agricoltura Gianluca Gallo, e Giacomo Giovinazzo, che dirige il Dipartimento Agricoltura presso la Regione Calabria.

Il titolo che è stato scelto è “Resurrezione”, ovvero resurrezione di un territorio che esprime un potenziale enorme un territorio che avverte, mai come questa volta, la necessità di interagire attraverso l’aggregazione, in grado di essere artefice del proprio destino“, ha detto Scarpino.

Si sa, le regioni che hanno puntato tutto sul turismo negli ultimi anni, promuovono anche la cultura del cibo. I sapori, e piatti tipici contraddistinguono un territorio per la bontà delle loro tradizioni. Ne è convinta la Regione Calabria tramite l’assessore all’agricoltura Gianluca Gallo per cui è necessario in Calabria attivare i Distretti del Cibo, per tutelare le produzioni di qualità ed investire sulla Calabria.


Come possiamo esserle utili? Chatta con noi