Crotone, spettacolo indecoroso presso la scuola di Contrada Pizzuta

Crotone, spettacolo indecoroso presso la scuola di Contrada Pizzuta

Crotone – Una città con un problema atavico, quello dei rifiuti e dell’immondizia lasciata per strada e poi non raccolta, ma anche di coloro che quell’immondizia preferiscono gettarla per strada invece che farsi carico di gettarla negli appositi cassonetti e gettare altri tipi di rifiuti nelle isole ecologiche.

E’ il caso della scuola di Contrada Pizzuta, la scuola elementare di Papanice, così come denunciato dai consiglieri comunali di Consenso Enrico Pedace e Fabiola Marrelli e, poi, dalla componente di Fratelli d’Italia Valentina Borrelli. «I bambini delle scuole di Pizzuta e Papanice ieri hanno dovuto rinunciare ad esercitare un loro diritto. Il diritto all’istruzione. Da mamma e da dirigente di partito comprendo l’importanza dell’istruzione e della socialità ma non ammetto che chi di dovere non si sia occupato di verificare che tutte le scuole fossero in uno stato tale da consentire ai bambini di frequentarle in sicurezza. É inammissibile che la riapertura delle scuole sia stata rimandata per il mal funzionamento dell’impianto di riscaldamento» ha scritto.


Un pericolo per i bambini che torneranno a scuola dopo che è stata chiusa, tramite apposita ordinanza sindacale, per i riscaldamenti. Così denunciano i consiglieri comunali: «Chiediamo vengano rimossi con urgenza al fine di tutelare la sicurezza degli alunni e del personale scolastico oltre che dare decoro ai luoghi».