Crotone – Sul tatami del Palakrò il campione olimpico Faraldo

Crotone – Sul tatami del Palakrò il campione olimpico Faraldo

Crotone – Al PalaKrò, quest’oggi, vi erano i tecnici federali di tutta la Calabria al Trofeo Milone: tanti kimono e cinture di diverso colore per il corso di aggiornamento rivolto agli insegnanti dell’arte judoka, insieme al campione olimpionico Francesco Faraldo, classe 1982, con l’insegnamento su come imparare a cadere.

Ad esempio, nelle cadute, non bisogna poggiare le mani, poichè potrebbe comportare la frattura di un polso, o del gomito, ma bisogna rotolare. E sul tatami del PalaKrò il campione Faraldo ha mostrato le diverse tecniche della caduta: «La caduta evita tante cose – ci ha detto Faraldosi acquisisce sicurezza, dopo di che possiamo accedere all’Abc del judo, cercando in modo molto formale di far crescere il bambino, dandogli comunque sicurezza».  Le cadute sono cinque, e agli allievi sono stati mostrati degli esercizi permettendo loro di cadere agevolmente senza alcun trauma.

E’ tornato, dopo l’assenza della pandemia, il Trofeo Milone: «La figura dell’atleta di Kroton deve diventare un richiamo per la città di Crotone»  ha aggiunto il professor Aldo Brugellis. L’auspicio, ha continuato, è che Crotone possa ospitare nel 2022 un Torneo Nazionale con il nome di Milone ma questa volta nazionale «affinchè Crotone possa crescere come brand, come economia, come cultura sportiva».