Crotone, troppi incidenti sulle nostre strade

Crotone, troppi incidenti sulle nostre strade

Dopo i dati pubblicati e resi noti dall’associaizone Basta vittime sulla strada statle 106, arriva anche l’Istat a sottolineare la situazione difficile che si vive in Calabria in termini di infrastrutture stradali. Secondo l’isituto nazionale di Statistica, nel 2018 si sono verificati in Calabria 2.929 incidenti stradali che hanno causato la morte di 127 persone e il ferimento di altre 4.862.

Rispetto al 2017, il numero dei feriti resta sostanzialmente invariato mentre aumentano gli incidenti e le vittime della strada in netta contrapposizione alla tendenza nazionale che presenta diminuzioni seppur modeste per tutti i suddetti aggregati. A Crotone nel 2018 sono stati 262 gli incidenti, 13 i morti e 462 i feriti. Un numero importante che grava anche sui costi sociali.

Allarmanti i dati che riguardano il rischio di incidentalità: diminuisce lievemente l’indice di lesività mentre aumenta quello di mortalità che a Crotone addirittura si triplica. L’incidentalità rimane alta su entrambe le coste lungo la SS018 e la SS106 e nei comuni capoluogo di provincia. La pericolosità è alta lungo l’autostrada A02, sulla SP007 nel territorio di Cirò e sulle SPPP nel territorio delle Serre nonché nella provincia di Reggio Calabria sulla SP029 e sulla SP089 nell’area Lametina tra Girifalco e Maida.

Un quadro più dettagliato della situazione che viene vissuta nella nostra regione, è data anche dal periodo in cui si verificano li incidenti. In primavera e in estate la concentrazione degli incidenti è elevata, in coincidenza con la maggiore mobilità legata a periodi di vacanza. Il 76,0% degli incidenti ha luogo tra le 8 e le 20 ma l’indice di mortalità raggiunge i valori più elevati nella fascia oraria tra l’una e le due della notte con un valore di molto superiore alla media giornaliera.

Il venerdì e il sabato notte si concentrano il 40,7% degli incidenti notturni, il 26,7% delle vittime e il 42,5. Nell’ambito dei comportamenti errati di guida, il mancato rispetto della distanza di sicurezza, la velocità troppo elevata e la guida distratta sono le prime tre cause di incidente. I tre gruppi costituiscono complessivamente oltre il 40% dei casi. Considerando solo le strade extraurbane, la velocità troppo elevata incide da sola per il 19,6%.