Crotone, tutti a scuola di Sicurezza Stradale

Crotone, tutti a scuola di Sicurezza Stradale

Crotone – Un appuntamento importante quello di questa mattina al teatro Apollo a Crotone e che si ripeterà anche domani martedì 24 gennaio e successivamente per gli studenti dell’alto crotonese: Katedromos-Catechismo sulla Sicurezza Stradale.

A Crotone due le giornate che vedranno il coinvolgimento e la presenza lunedì 23 gennaio degli studenti delle quinte classi del Liceo “Gravina, del Liceo Classico “Pitagora”, del Liceo Scientifico “Filolao”, mentre martedì saranno presenti gli studenti dell’Istituto “Pertini-Santoni”, dell’Istituto “Donegani” e dell’Istituto professionale industria ed artigianato.

L’iniziativa, organizzata e fortemente voluta dalla Provincia di Crotone ha l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti, toccare le coscienze e sollecitare l’attenzione dei ragazzi sui temi della sicurezza stradale e sulle cause degli incidenti, che troppo spesso vedono vittime proprio i più giovani.

Attenzione quindi focalizzata sull’importanza dell’utilizzo del casco o della cintura di sicurezza, gli effetti di droga e alcol, mediante l’utilizzo di attrezzature multimediali e immagini tecniche di comunicazione all’avanguardia.

Soddisfazione per l’adesione e collaborazione dei dirigenti scolastici, la partecipazione degli studenti e per il lavoro svolto dal Servizio Trasporti, Mobilità e Sicurezza Stradale della Provincia di Crotone, dal dirigente del settore dott. Alfonso Cortese, dal responsabile dott. Fabio Pisciuneri ha espresso il Presidente Sergio Ferrari, che ha voluto inoltre ringraziare Leonardo Indiveri, capace, con uno stile comunicativo innovativo, di catturare l’attenzione degli studenti su tematiche così delicate ed importanti.

“Quest’oggi abbiamo l’opportunità di prendere parte ad un momento educativo che va fortemente al di là: è un modo diverso di fare educazione. Tutti i ragazzi prossimi alla patente devono avere il privilegio di vedere ed ascoltare, toccare con mano concretamente quanto è importante il rispetto delle regole e quanto è alto il valore della vita!”