(VIDEO) Crotone, un passo verso “I Santi della porta accanto”, Monsignor Panzetta: “A Crotone mi sento a casa”

(VIDEO) Crotone, un passo verso “I Santi della porta accanto”, Monsignor Panzetta: “A Crotone mi sento a casa”

Ha fatto visita presso il Museo e Giardini di Pitagora, accolto da Santo Vazzano, il nuovo presule di Crotone-Santa Severina monsignor Angelo Panzetta, visitando le geometrie di Pitagora nell’oasi crotonese dedicata al filosofo di Samo, e visionando la mostra itinerante “I santi della porta accanto”, collocata nella struttura gestita dal Consorzio Jobel e che ha accolto il vescovo nel nostro territorio che ha bisogno di segni e presenze costanti.

Presenza che non si è fatta attendere, parlando con i giovani che lavorano nel Museo e guardando negli occhi chi ha avuto un riscatto sociale, partendo proprio dal lavoro. E poi ci sono i santi nostri vicini di casa, che hanno abbandonato questa vita molto presto e che al cielo si sono aggrappati:  «I santi della porta accanto sono gli uomini e le donne del nostro tempo che provano a mettere sul navigatore della propria vita il Vangelo – ha dichiarato il presule – vivendo lo spirito delle Beatitudini, e chi ha visitato la mostra scopre con soddisfazione che anche nei nostri giorni ci sono persone che si lasciano guidare dal Vangelo e che sopratutto sono felici mettendo i piedi sulle orme di Gesù».

Monsignor Panzetta è in città da dieci giorni oramai, celebrerà una santa messa domenica 26 gennaio alle ore 9,30 presso la Chiesa dell’Immacolata: «La gente di Crotone è molto calorosa, disponibile, calorosa, generosa, ogni giorno ricevo doni, molti segni di attenzione, sento una grande sintonia con il mio ambiente vitale, mi sento a casa. Per molti aspetti i problemi sono similari, ma i talenti, lo spessore umano del popolo è molto vicino, quindi mi sento a casa».

Oggi ha svolto il primo ritiro con i preti dell’Arcidiocesi, dettando la meditazione e ascoltando i suoi sacerdoti.