Crotone, un successo la settima stagione degli Incontri Musicali Mediterranei

Crotone, un successo la settima stagione degli Incontri Musicali Mediterranei

Crotone – Anche il 2021 è stato un’anno ricco di appuntamenti musicali per la Stagione Concertistica Incontri Musicali Mediterranei, organizzata dall’Associazione Culturale Incontri Musicali Pitagorici ETS in collaborazione con il Consorzio Jobel.

Sono ben quindici i concerti,  iniziati nel mese di giugno e che termineranno il prossimo 18 dicembre con il M° Giuseppe Maiorca, impegnato a portare a Crotone per la prima volta l’esecuzione integrale delle Sonate per pianoforte di Beethoven in sei appuntamenti. Ci sono stati due concerti della nostra orchestra impegnata anche in diverse prime esecuzioni, ospiti illustri e giovani talenti del pianoforte che hanno incantato il pubblico. Di assoluto valore anche gli incontri tematici con il compositore Vincenzo Palermo e l’ing. Mario Marcello Murace.

Dal 2013 gli Incontri Musicali Mediterranei sono diventati una delle stagioni concertistiche più importanti nel Sud Italia, acquisendo sempre di più una vocazione internazionale. In questi anni presso il Museo di Pitagora, sono stati organizzati circa 100 concerti in cui si sono esibiti diversi illustri musicisti italiani e internazionali provenienti da Francia, Grecia, Spagna, Giappone, Germania, Guatemala, Bulgaria e Romania. Fiore all’occhiello della stagione concertistica è l’Orchestra degli Incontri Musicali Mediterranei, formata dai migliori talenti calabresi che collabora stabilmente con direttori internazionali come il M° Grigor Palikarov, direttore dell’Opera di Sofia.

Intorno a questa realtà musicale di alta qualità che si estende per quasi tutta la durata dell’anno, si è creata una comunità di persone che si nutre delle ricche proposte, ricollegandosi idealmente alla comunità pitagorica. Il tesseramento proposto annualmente da la possibilità con un piccolo contributo di assistere non solo ai concerti in programma ma anche a diverse altre iniziative artistiche organizzate presso il Museo di Pitagora.

Si rinnova anche la collaborazione con il Liceo Musicale Gravina in un progetto che da la possibilità agli studenti di interagire con i musicisti ospiti e di curare anche la guida all’ascolto dei concerti.