Crotone, una casa per i bambini “diversi ma uguali”, grazie all’aiuto di Gianni Vrenna e di tanti crotonesi

Crotone, una casa per i bambini “diversi ma uguali”, grazie all’aiuto di Gianni Vrenna e di tanti crotonesi

La rete di solidarietà permette non soltanto di creare luoghi di condivisione ma anche, e sopratutto, di donare questi luoghi per poterli vivere. E così, il presidente del Crotone Calcio Gianni Vrenna, ha donato in commodato d’uso un locale dove era situata la vecchia foresteria della squadra, in via Venezia, all’Associazione Diversi Ma Uguali Kr. Luogo che sarà aperto a tutti i bambini, non solo a quelli speciali.

Ognuno ha fatto la sua parte: dalle penne, alle matite, ai lampadari per finire ai giochi. Ha teso anche una mano, a questo gioco delle parti, l’Inner Wheel di Crotone la quale ha donato degli arredi. Non ha fatto mancare il suo supporto alla causa anche la Pallavolo Femminile Crotone, presente all’inaugurazione della casa per i bambini. «Abbiamo una nostra casa, un luogo dove i nostri bambini con sindrome di down potranno svolgere le loro attività – ha detto Alessia Sisca, di Diversi Ma Uguali Kr – attività sia di tipo terapeutico, come quelle sensoriali, come arte, musica, giochi. L’importante è che sia un posto aperto a tutti, non solo ai nostri bambini. Crediamo nel confronto, ecco perchè forse questo posto potrebbe essere un miracolo».

«L’auspicio è che sia da volano a questa associazione affinchè col tempo possa crescere –  ha concluso il presidente Gianni Vrennaperchè questi ragazzi abbiano la possibilità di poter crescere insieme con tutti noi. Ho sposato la causa di Alessia perchè è molto attiva, specie nel sociale, è molto importante, aspettiamo chi voglia dare una mano a questa associazione».

Danilo Ruberto