Crotone, una città sostenibile pensata dal gruppo Trash Challenge

Crotone, una città sostenibile pensata dal gruppo Trash Challenge

Crotone – Nella giornata di ieri sabato 23 gennai 2021 alcuni rappresentanti del gruppo Trash Challenge Crotonese (Green Pirates) hanno incontrato il sindaco Vincenzo Voce e gli assessori Bossi e Carvelli per presentare alcune idee per una città più verde e sostenibile.

Le idee sono nate nel corso dello svolgimento delle giornate ecologiche periodicamente organizzate dal gruppo con i cittadini per la pulizia degli arenili e per sensibilizzare sempre più persone al rispetto della natura che ci circonda ed al gravissimo problema dell’inquinamento derivante da plastiche e microplastiche. L’amministrazione crotonese ha manifestato interesse per i progetti elaborati e ha consentito al gruppo ambientalista, per la seconda volta in una settimana , di presentare ed approfondire i progetti ad alcuni degli assessorati competenti, anche perchè molti degli argomenti affrontati fanno parte del programma della nuova amministrazione della città.


In particolare, i progetti presentati immaginano una Crotone 2.0. Una città veramente orientata al turismo, più green e più sostenibile, che afferma finalmente la propria vocazione utilizzando i beni a sua disposizione, migliorandoli e favorendone la fruibilità. I progetti presentati sono stati divisi in 4 macrogruppi fondamentali:

➢ – OPERAZIONE SPIAGGE APERTE: il gruppo ha segnalato all’amministrazione comunale le spiagge pubbliche che risultano, di fatto, chiuse e difficilmente raggiungibili per turisti, disabili, cittadini, forze dell’ordine e operatori ecologici comunali. Per questo è stato consegnato un ESPOSTO dettagliato di segnalazione (di cui si allega copia). L’idea presentata è che se il nostro territorio Crotonese vuole essere una vera attrazione turistica, deve immediatamente riaprire tutti i percorsi che portano a queste spiagge, installare cartelli di indicazione e consentire alle associazioni di cittadini disponibili di creare dei percorsi naturalistici per l’agevole accesso anche dei disabili a cui oggi è negata la libera fruizione di queste fantastiche spiagge (vedi IRTO, SCIFO, CAPOCOLONNA, etc.).

 FORESTAZIONE URBANA : è stato presentato un progetto di piantumazione di nuovi alberi, usufruendo dei fondi previsti dal “decreto Clima” (Decreto Legge n. 111 del 2019 – la prima legge italiana dedicata al “contrasto dei cambiamenti climatici”), diventato ormai legge a dicembre del 2019. Il progetto pilota indicato dal gruppo TrashChallenge è la creazione di un nuovo ampio polmone verde nella nostra città denominato “progetto parco Milone” che consisterebbe in una nuova area boschiva con alberi autoctoni, nel centro della città e facilmente raggiungibile, dotata di percorsi ginnici pubblici e aree attrezzate a disposizione di tutti i cittadini. Si è voluto citare, nel caso, l’attuazione della legge “un albero per ogni bimbo nato” (Legge 113 del 29 gennaio 1992) partendo da un coinvolgimento (in corso di elaborazione) con il reparto di neonatologia di Crotone

– ACQUA PUBBLICA e controllata con la costruzione delle casette di distribuzione d’acqua depurata e periodicamente controllata e sottoposta ad analisi di purezza. Ciò in aggiunta alle fontanelle a distribuzione libera denominate “senatorelle”. In particolare, questo progetto ha 3 obiettivi fondamentali: 1) diminuire il consumo di bottiglie in plastica, 2) ridurre la produzione di rifiuti plastici 3) sensibile risparmio per le famiglie (alleghiamo foto del tipo di distributore già esistente in altre realtà comunali)

– PROGETTO PISTE CICLABILI: costruzione di 2 nuove piste ciclabili, degne di questo nome. Piste costruite con gli ultimi standard europei, (strade a 3 corsie) interamente dedicate ai bikers ed ai runners che andrebbero a coprire l’asse NORD che va dal centro della città fino al bosco della foce del Neto e l’asse SUD che va dal centro della città fino a CAPO COLONNA/MARINELLA, (confine tra i territori di Crotone e territorio di Isola Capo Rizzuto). Il tutto finanziato con i fondi per la mobilità sostenibile previsti dal Ministero dei Trasporti e dal nuovo Next Generation Italia.

E’ stata presentata l’innovativa pista ciclabile denominata “Fast Track” (Corsia veloce) o più semplicemente “corsia di sorpasso”. Che è di colore blu, posta al centro di una ciclabile bidirezionale e ha dei pittogrammi che riprendono la forma di una saetta, sia per rimandare al concetto di velocità, sia per suggerire l’avanzamento di bici elettriche. (alleghiamo foto dei due percorsi depositati)

L’incontro è avvenuto in un clima veramente cordiale e collaborativo, con particolare disponibilità all’ascolto da parte della nuova amministrazione crotonese tant’è che è stato ripianificato un nuovo incontro alla presenza degli altri assessorati competenti nei settori e che al momento dell’incontro non erano presenti.
In questi successivi incontri si entrerà nel merito dei singoli punti per lo studio dettagliato della loro realizzazione, anche in considerazione del fatto che i punti presentati rientrano nel programma elettorale della nuova amministrazione eletta.



Articoli Correlati: