CrotoneOk vi dà il buongiorno! Ecco la notizia più letta di ieri 3 maggio

CrotoneOk vi dà il buongiorno! Ecco la notizia più letta di ieri 3 maggio

CrotoneOk vi dà il buongiorno raccontandovi la vita cittadina e perchè no, anche notizie nazionali e dal mondo. Vogliamo offrirvi un servizio, ovvero dirvi quale articolo del giorno precedente è stato quello più letto, ovvero, martedì 3 maggio 2022, che è il seguente:

Crotone, il sindaco: “I fuochi per la pacificazione con la città. Ma non è uno sgarro al Vescovo”

Crotone –  Nonostante il Vescovo di Crotone abbia dimostrato contrarietà ai fuochi in occasione del ritorno del Quadricello della Madonna di Capo Colonna dal promontorio lacinio in città, via mare, lo spettacolo pirotecnico si farà.

E’ stata un’iniziativa mossa da FenImprese, insieme ai privati, che ha avuto il sostegno del patron del Crotone Calcio, Gianni Vrenna, che  ha sposato la causa dell’associazione di imprese presieduta da Luca Mancuso e diretta da Andrea Esposito.

Non è da vedere come un messaggio contro la decisione del vescovo – ha dichiarato il primo cittadino Vincenzo Vocenessuno osa scavalcare  le logiche della curia e la decisione del presule, ma è una sorta di pacificazione con la città, anche se il Comune non metterà un euro. In questa settimana abbiamo assistito ad un spettacolo indecente e i fuochi si faranno non perché si sono sempre fatti, non perché chi deciderà di farli vuote fare uno sgarro a monsignor Angelo Panzetta, ma si faranno per un altro aspetto“. Il sindaco ha sottolineato la necessità di mettere pace nella città abbassando i toni, e regalando un momento di sorriso per i bambini dopo i due anni di pandemia e perchè i fuochi “sono quello che si aspettano i crotonesi”.

L’iniziativa nasce principalmente per il popolo ucraino ma abbiamo pensato anche alla festa dei crotonesi che non si svolge da tre anni, una festa sentita da tutti – ha aggiunto il presidente rossoblù Gianni Vrenna –  ci è venuta quest’idea insieme, e l’iniziativa nasce con FenImprese e con  le imprese per dare un segnale di ripresa”. Il 50 % di quanto sarà raccolto dal Crotone e dalle imprese insieme a FenImprese sarà devoluto invece alle persone ucraine presenti sul territorio di Crotone: “Il momento è difficile per tutto il mondo ma vogliamo dare questo segnale, ci sono meno restrizioni e abbiamo ritenuto opportuno dare un contributo a chi soffre e regalare alla città un segna di ripresa. Un segnale di positività a tutto il territorio“.

Ringraziamo il presidente Vrenna che è disponibile alle cause utili a sostegno dei più deboli – sono le parole invece di Luca Mancuso di FenImpresedopo i due anni di pandemia che ci ha reclusi, rispondendo alle esigenze delle imprese che ci chiedevano i fuochi. Non vogliamo ledere l’evento religioso, in questa manifestazione mettiamo insieme la sobrietà, la solidarietà, e l’aggregazione. Sarà un momento per abbassare i toni e di vivere con più calma la vita quotidiana”.

Da sinistra il presidente Vrenna, il sindaco Voce, Luca Mancuso Presidente di FenImprese, Andrea Esposito direttore di FenImprese.