#CrotonePescara 1-0 | Mister Lerda: “Ci aspettavamo una partita difficile”

#CrotonePescara 1-0 | Mister Lerda: “Ci aspettavamo una partita difficile”

#CrotonePescara – Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Mister Lerda non nasconde la soddisfazione, il suo Crotone supera un bel Pescara e chiude a due la partita per la promozione diretta.

“Era quello che volevamo, sapevamo che era una partita difficile, il Pescara è in buona condizione, è venuta qui e ha fatto la sua gara. Nel primo tempo la gara è stata in equilibrio, nel secondo abbiamo fatto meglio, li abbiamo schiacciati, non li abbiamo fatti uscire pressando molto alti. Siamo passati in vantaggio, potevamo raddoppiare ed in realtà potevamo segnare anche prima con Awua. Alla fine credo che abbiamo meritato questa vittoria contro una squadra importante che ora sta a meno quindici. Il Pescara ha valori importanti, e quindi voglio dare merito ai miei ragazzi che stasera sono stati bravi”.

Una partita con un po’ troppi errori soprattutto in fase di palleggio.

“Le nostre due mezzali hanno sbagliato tanto, sia Vitale che Tribuzzi, ma fa parte del gioco. Però non abbiamo sofferto. Nel primo tempo hanno preso un palo su una ripartenza, poi l’abbiamo preso anche noi con Chiricò, ma nel secondo tempo abbiamo fatto molto meglio noi”.

Sabato il tecnico rossoblù aveva annunciato una partita molto difficile.

Mi aspettavo una partita così difficile. Se fate lo score dei giocatori del Pescara vi renderete conto che sono giocatori importanti di qualità e di esperienza. Se a questo si aggiunge un gruppo di giovani molto bravi… si capisce il valore di questa squadra. Vero è che sono a meno quindici ma è più merito nostro che demerito loro. In altri campionati con i punti che ha il Pescara ti giochi la vetta della classifica. Il Pescara ha confermato ciò che ho detto sabato, quindi non sono meravigliato. Una partita che è stata per lunghi tratti in equilibrio,  noi siamo stati bravi a sbloccarla. Ma ai punti avremmo vinto noi. Tanto agonismo da entrambe le parti, accanto all’abilità dei singoli. Questa è stata la partita. Quindi io devo fare solo i complimenti ai ragazzi”.

Due note di merito, la prima a Papini la seconda alla pazienza della squadra, che anche questa volta non ha mai perso l’equilibrio e la pazienza, nonostante sia stata una partita anche dura dal punto di vista dei falli.

“Papini ha fatto bene, sono contento per questo ragazzo che si è integrato in un gruppo che gli consente di esprimere tutte le sue potenzialità. Si è vero, non abbiamo mai perso l’equilibrio ne quello tattico ne quello nervoso. Abbiamo continuato a fare la partita a macinare gioco senza innervosirci. Anche quel giallo preso dopo tre minuti con una squadra che in ripartenza è micidiale. Il Pescara i punti li ha fatto fguori casa, solo noi e il Catanzaro abbiamo fatto meglio, perchè loro hanno giocatori abili in questo.

Questo campionato ha già espresso un verdetto. Il Pescara oramai fuori dai giochi per la promozione”

“Penso proprio di si. Sotto il punto di vista psicologico per noi dà continuità al nostro obiettivo e al nostro sogno. Per il Pescara vale il ragionamento inverso. Loro sono una squadra impostante ed una società importante.

“Con i nuovi mi aspetto dei miglioramenti. Sono appena arrivati, bisogna dargli tempo e avere pazienza soprattutto con Cernigoi e D’Errico che sono un po’ più indietro rispetto a D’Ursi”.



Articoli Correlati: