Cutro, il sindaco Salvatore Divuono spiega il perchè delle dimissioni da primo cittadino

Cutro, il sindaco Salvatore Divuono spiega il perchè delle dimissioni da primo cittadino

Cutro – Il primo cittadino, nella mattinata di ieri, ha consegnato le sue dimissioni da sindaco della città di Cutro. Salvatore Divuono spiega, sulla propria pagina facebook, le motivazione di questa scelta.

Giungo a questa decisione con sofferenza, sono stati giorni difficili, come d’altronde lo sono stati questi 4 anni.
Vi porterò ognuno di voi nel mio cuore, dove non dimenticherò mai l’emozione che tutti mi avete regalato. In questi anni ho ricevuto attacchi e offese da una classe politica che ha fallito in tutto.

Con dedizione e impegno ho dovuto attuare scelte coraggiose per migliorare la nostra comunità. Tanti gli obiettivi raggiunti e mi piace sinteticamente ricordarle: riequilibrio di bilanci, contrasto all’abusivismo edilizio, avvio della raccolta differenziata, piano spiaggia e psc in fase di ultimazione, regolamento cimiteriale, riduzione tariffaria, miglioramento viabilità, realizzazione di un nuovo potabilizzare sulla costa, potenziamento del potabilizzatore nel capoluogo, riqualificazione cimitero del capoluogo, ammodernamento pubblica illuminazione e Smart city, il finanziamento del muro di sostegno per la frana rione casale, il finanziamento per la frana del rione chiusa, la riqualificazione di vari spazi urbani, la villa comunale, il bella vista in loc. torrazzo, piazza Rino Gaetano, piazza Umberto I, piazza San Domenico, riqualificazione via Croce…

Ho sempre agito con la massima trasparenza, onestà e legalità. Purtroppo, non vi erano più le condizioni per continuare a portare avanti il programma amministrativo. Non mi appartengono sentimenti di attaccamento alla poltrona, mentre mi appartiene il desiderio di continuare a ricevere la stima, l’amicizia e l’affetto di chi, con consapevolezza, mi ha votato, di chi, in questi anni mi ha conosciuto, e di chi pur non avendomi scelto a rappresentarlo si è ricreduto.

Nella vita ci sono traditi e traditori… ebbene io sono stato tradito da molti!! Un grazie particolare a tutti i miei collaboratori, agli assessori, ai consiglieri ai dirigenti, ai dipendenti tutti, anche quelli che mi hanno boicottato fino all’ultimo!