Da domenica la Calabria zona arancione

Da domenica la Calabria zona arancione

Roberto Speranza, ministro della salute, firmerà questa sera una nuova ordinanza che andrà in vigore a partire da domenica 10 gennaio. Passano in area arancione, dunque, la Calabria, l’Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto. La decisione è dettata dai dati che emergono dal monitoraggio dell’Istituto superiore di Sanità che hanno portato a questa decisione del Governo.

E sarà possibile spostarsi per tornare al proprio luogo di lavoro o per motivi di necessità o di salute?
Sì, gli spostamenti per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità sono sempre possibili, senza distinzione tra giorni e orari.


Negozi, ristoranti e centri commerciali

Bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie possono effettuare solo servizi d’asporto – fino alle 22 – e a domicilio, senza limiti di orario. Permane, di conseguenza, anche il divieto di consumare cibo e bevande nella adiacenze dei locali. A poter aprire in area arancione sono invece i negozi di tutti i tipi, compresi i centri di estetica e i centri commerciali, che però saranno chiusi nei giorni festivi e prefestivi.

All’interno dei negozi deve essere assicurata la possibilità di rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro. Gli ingressi devono essere dilazionati in modo che non si creino assembramenti all’interno dei locali e non si deve rimanere nei negozi più del tempo necessario per l’acquisto di beni.