Dal Nord a Sud in Harley Davidson con il vento in faccia aggiungendo qualcosa alla vita: a Crotone la Route 21

Dal Nord a Sud in Harley Davidson con il vento in faccia aggiungendo qualcosa alla vita: a Crotone la Route 21

Viaggiare da Nord a Sud vivendo un sogno, con il semplice sogno, e guardando l’Italia a bordo di una Harley Davidson Ultra Limited 107 con gli occhi della normalità: ha fatto tappa questa mattina a Crotone, arrivando in piazza della Resistenza con un bagaglio da riempire e che sia da esempio. La Route21 Chromosome on the Road è giunta all’ottava edizione, con protagonisti sei ragazzi con sindrome di Down guidata dal crotonese Giampiero Papasodero, ex Acheo e motocliclista, che da anni risiede in Veneto dove lavora, e dove ha messo su la sede dell’associazione Diversa-Mente.

 Il viaggio è iniziato sabato 3 settembre a Palermo e si concluderà a Roma il 5 ottobre toccando 33 città diverse. Tra le più importanti Catania, Crotone, Bari, Cervia, Venezia, Trieste, Verona, Monza, Torino, Genova, Pontedera, Cagliari, Arezzo, Civitanova Marche e Amatrice.  Oggi, 6 settembre, Giampiero Papasodero è arrivato a Crotone con Damiano, ragazzo ventottenne di Padova: la Route 21 è una staffetta in cui i ragazzi si alternano, percorrendo le varie tappe del viaggio, per poi ritrovarsi tutti insieme alla partenza e all’arrivo del tour.

“Abbiamo trasformato questi otto ragazzi che magari negli anni si trovavano intorno ad un tavolo a fare dei disegnini, adesso sono dei motociclisti a tutti gli effetti e hanno tirato fuori la loro normalità – ha dichiarato Giampiero Papasodero – i ragazzi che partecipano al nostro viaggio hanno aggiunto ogni volta qualcosa alla loro vita”.

Il progetto di accoglienza, come lo ha definito lo stesso Papasodero, si chiama “Route 21 Chromosome on the Road”, promossa dall’associazione Diversa-Mente di Verona che vive insieme ai ragazzi con sindrome di down e persone con patologie non invalidati dal punto di vista motorio un’avventura con casco e divisa da motociclista dal 2015, e toccando nel 2022  dunque l’ottava edizione.  Non poteva non esserci Crotone fra le mete del viaggio con il centauro: “Ci proponiamo di raccontare quest’esperienza affinchè tutti possano capire che non è un’agenzia di viaggio per ragazzi disabili, ma è qualcosa di più grande, vuol dire la conquista dello spazio per questi ragazzi, lo spazio che compete a loro nella società“, ha concluso.