Diego Armando Maradona, il ricordo di Giovanni Stroppa: “Dolori per tutti quando entrava in campo. Unico”

Diego Armando Maradona, il ricordo di Giovanni Stroppa: “Dolori per tutti quando entrava in campo. Unico”

Il mondo del calcio non è più lo stesso senza Diego Armando Maradona. Amato, osannato, un simbolo non solo del Napoli con cui ha giocato ma del calcio moderno. E’ vivo il ricordo del tecnico rossoblù Giovanni Stroppa, centrocampista del Milan con cui ha condiviso il manto erboso, con le due maglie diverse:

“La cosa straordinaria e bella era guardarlo nel riscaldamento delle due squadre. Capitava a volte di giocare e di distogliere la concentrazione in quello che facevi, e vederlo palleggiare con un pallone contro ad un muro o altrimenti se non eri della partita, ed eri in panchina, andavi a vedere il  riscaldamento, perché lui nel riscaldamento non si scaldava come gli altri ma palleggiava, si divertiva a palleggiare dopo di che una volte le squadre cambiate nel sottopasso pronte per andare in campo,  lo si aspettava, arbitri compresi, e arrivava con le scarpe slacciate, dava il cinque a tutti, e poi erano dolori quando entrava in campo. Unico, unico”.

Nella foto, Napoli Milan: Diego Armando Maradona e Giovanni Stroppa