Diversi dialetti e lingue internazionali nella sesta edizione della Crotone Carnival Race 2021

Diversi dialetti e lingue internazionali nella sesta edizione della Crotone Carnival Race 2021

Debutterà venerdì 12 marzo la sesta edizione della Bper Banca Crotone International Carnival Race insieme alla prima tappa del Trofeo OptiSud: la regata del 2021 porta un po’ di normalità dopo gli eventi che abbiamo vissuto e gli atleti del Sud Italia, e sei dall’estero, si riapproprieranno del mar Jonio.

Tre giorni di regate nello stadio della Vela, con i protocolli sanitari legati, appunto, al periodo di pandemia che stiamo vivendo. La prima regata, dunque, per la neo presidente del Club Velico Crotone Paola Proto: “Abbiamo aspettato un mese per valutare in base al periodo legato a ciò che stiamo vivendo – ci ha detto – e l’appuntamento seguirà un rigido protocollo Covid. Abbiamo previsto un tampone obbligatorio per tutti coloro che verranno qui“.

Sarà allestito il villaggio, come ogni anno, per l’evento sportivo ma si potrà accedere al suo interno solo se l’esito del tampone sarà negativo. I 175 atleti previsti a Crotone parleranno i dialetti dal Lazio in giù, con la presenza di sei stranieri, di cui cinque maltesi e un filandese: “Di Crotone tanti nostri atleti che chiaramente non vedono l’ora di entrare in acqua – ha aggiunto – una bella sfida che coincide con il primo anno di presidenza. Non è stato facile organizzare la regata, ma tirarsi indietro sarebbe significato non fare una bella figura a Crotone e a tutta la Calabria“.

Il Comune di Crotone farà la sua parte sposando anche quest’anno il progetto non solo sportivo ma anche di biglietto da visita della nostra città: “Ci sono tutte le condizioni per attrarre i velisti – ha dichiarato il primo cittadino Vincenzo VoceCrotone è diventata un’eccellenza per questo tipo di regata. È una tradizione che mi auguro che con la mia amministrazione continuerà a lungo. Crotone è una città all’altezza e adeguata per l’accoglienza e per le condizioni climatiche. E il Comune di Crotone farà la sua parte per quanto riguarda i rifiuti e la viabilità“.

È tutto pronto dunque per affacciarsi sullo specchio d’acqua crotonese, con vele e ormeggi: “Come ogni anno ritorna questo evento che richiama la vela nazionale – ha concluso l’assessore allo sport Luca Bossi una regata che è un punto di riferimento. Ci sono tanti iscritti nel pieno rispetto delle norme Covid e il Comune affianca nuovamente l’iniziativa e la promuove per restituire quel senso di normalità che abbiamo perso nell’ultimo anno. Non dobbiamo perdere contatto con il fare sport, sempre nel pieno rispetto delle regole e se previsto nel rispetto dei vari decreti emanati dal Consiglio dei Ministri negli ultimi mesi“.

Dal 2011 il Club Velico Crotone è una realtà che valorizza il territorio: “È uno stadio a cielo aperto, naturalmente parlando è irripetibile come scenario – ha concluso l’assessore – tant’è che se ne sono accorti a livello internazionale, partecipando ogni anno a questa manifestazione legata all’International Carnival Race“.

Danilo Ruberto