Divieto di dimora a Crotone per Sindaco e Assessore allo Sport

Divieto di dimora a Crotone per Sindaco e Assessore allo Sport

Indagine in corso sulla questione che riguarda la piscina olimpionica comunale

La Procura della Repubblica di Crotone ha richiesto questa mattina il divieto di dimora per il sindaco della città Ugo Pugliese e l’assessore allo sport Giuseppe Frisenda, applicato dal Gip Michele Ciociola. Nell’anno 2018 è stata avviata un’articolata e complessa attività d’indagine a cura della Digos di Crotone per accertare l’esistenza di presunte irregolarità sull’affidamento e la gestione della Piscina Comunale da parte dell’ente comunale al consorzio Daippo.

Sono state individuate una serie di responsabilità e di condotte illecite sussumibili nella fattispecie di reato ex art. 353. Insomma, Ugo Pugliese e l’assessore Frisenda sono indagati per turbata libertà del procedimento di scelta del contraente. Le indagini si sono concluse deferendo il sindaco della città, Giuseppe Frisenda assessore allo sport, Daniele Paonessa direttore dell’impianto ed amministratore della piscina per conto del consorzio Daippo, delegato Coni per la provincia di Crotone, Emilio Ape, ex dipendente del comune e presidente del Daippo fino al 2018, e il dirigente comunale Giuseppe Germinara.