Domenica la partita della rivincita. Parla coach Jacobs: «Gli Achei Crotone rappresentano la città con tanta forza»

Domenica la partita della rivincita. Parla coach Jacobs: «Gli Achei Crotone rappresentano la città con tanta forza»

E’ iniziato in trasferta il nuovo campionato di Terza Divisione dei crotonesi, sul campo degli Elephant Catania: una partita sempre ostica quella giocata contro gli storici rivali siculi.  I Mida Achei con un roster ridotto e con molti giocatori alla prima esperienza nel campionato tackle, escono sconfitti dal campo etneo con un risultato di 55 a 22 in favore dei Liotri. I crotonesi non hanno mai mollato la presa ed hanno continuato a chiudere down e segnare fino all’ultima azione. Adesso c’è da pensare a domenica 2 maggio, per la partita del riscatto: si giocherà la prima in casa, ma a Catanzaro, contro la formazione palermitana Eagles United:

«Sono molto orgoglioso di come il nostro team ha risposto, in particolare nella seconda metà della partita – ha detto coach Wayne Jacobs, Offensive Coordinator  –  Abbiamo un team molto giovane in quanto molti dei nostri veterani si sono ritirati o si sono presi una pausa per via del covid. Di conseguenza una buona parte dei giocatori sono stati posti come titolari e hanno avuto la loro prima vera esperienza sul “grande palco” del football americano. Due delle nostre linee d’attacco erano alla loro prima partita e hanno reagito davvero bene. Siamo partiti per Catania con un roster davvero striminzito ma i ragazzi non hanno mai mollato! Allo scadere del primo tempo, con un risultato sfavorevole, sarebbe stato molto semplice perdere la testa e abbandonare le fila. Ho deciso di sfidarli a scavare in profondità ed a mostrare il cuore e l’attaccamento alla maglia: hanno fatto molto di più! Hanno difeso lo scudo che portano sul petto battendosi fino all’ultimo fischio. Credo il nostro sia un gruppo molto giovane ma con potenzialità che potranno esprimersi a pieno nel prossimo futuro ed io non vedo l’ora di raccogliere i frutti di tanto lavoro. Hanno rappresentato la Città con classe e tanta forza. Grandi Achei!».