Dopo 24 ore, altro atto intimidatorio al giornalista Luigi Abbramo

Dopo 24 ore, altro atto intimidatorio al giornalista Luigi Abbramo

Crotone – Dopo il primo atto verso la sua autovettura, il giornalista de La Gazzetta del Sud Luigi Abbramo ha ricevuto un altro atto intimidatorio.

Ecco quanto riporta la stessa testata:  Dopo quanto accaduto nella notte tra lunedì e martedì, quando dei balordi si erano accaniti anche contro un’altra vettura parcheggiata a poca distanza, ieri notte nel mirino è finito solo il mezzo del cronista calabrese, parcheggiato in via Mazzini. Un chiaro messaggio intimidatorio che deve scuotere le coscienze di tutti e provocare l’immediata e ferma reazione delle forze dell’ordine. Un ennesimo gesto di violenza che tutta la Gazzetta del Sud condanna fermamente, con in testa il colleghi di Luigi convinti che sull’accaduto si faccia subito piena luce a tutela dell’incolumità di Abbramo e di tutti quei cittadini onesti vittime della violenza criminale. Sull’accaduto indaga la polizia di Crotone intervenuta sul posto.

La Briefing Comunicazione esprime solidarietà verso il collega giornalista.