Dopo “Aut Aut” nuovi progetti per il crotonese Amoruso

Dopo “Aut Aut” nuovi progetti per il crotonese Amoruso

Due nuove selezioni per il cortometraggio del regista piemontese Matteo Ghisleri dove spicca la recitazione del crotonese Vincenzo Amoruso. L’opera  “Aut Aut” è stata selezionata infatti al “Rima – Rio De Janeiro International Monthly Awards”,  candidata come miglior poster e migliore edizione, mentre dall’Italia arriva un’altra chiamata: il corto è stato selezionato all’Hiff – Heart International Italian Film Festival di Bologna.

«La nostra prima produzione, nata dal nulla, il fatto che sta ricevendo tutte queste critiche positive vuol dire che potremmo fare ancora di più – ha detto Amoruso – perciò ringraziare tutti è tutto ciò che posso fare. Io sono nato per questo, sono figlio di quest’arte che mi ha fatto da mantello per tutti gli anni della mia vita, dedicherò tutti i miei giorni alla verità e al vero senso della recitazione. Voglio essere un attore fuori dagli schemi fuori dalle “regole”. Io e Matteo abbiamo una missione precisa, e la porteremo a termine, ma soprattutto lo ringrazio ancora una volta per la sua fiducia. Dedico questi premi a mio nonno Antonio Sulla, e alla mia compagna shakuntala, che amo immensamente».

In cantiere vi sono nuovi progetti: «Il prossimo anno porteremo in scena “congedo” scritto e diretto da Matteo, e prodotto dalla noumeno films, casa di produzione creata da noi due. Ma questa volta parteciperò al progetto solo come produttore. E dopo congedo porteremo in scena la grande storia di “stillicidio”, scritta e diretta sempre da Matteo, che vedrà me come protagonista e noi due come produttori, ancora non posso rilasciare nulla, ma posso solo dirvi che “Stillicidio” vi sconvolgerà».