Dopo il pane aumentano anche le bollette di luce e gas

Dopo il pane aumentano anche le bollette di luce e gas

«Lo scorso trimestre la bolletta elettrica è aumentata del 20%, il prossimo trimestre aumenta del 40%, queste cose vanno dette, abbiamo il dovere di affrontarle». Lo prevede il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani. La notizia ha fatto il giro del web non con poche polemiche e soprattutto destando preoccupazione tra gli italiani che potrebbero trovarsi, in autunno, ad affrontare un’ulteriore spesa. La causa è semplicemente l’aumento delle tariffe e i rincari sulle bollette delle famiglie potrebbero arrivano a 500 euro su base annua.

Secondo un’indagine Coldiretti «per effetto dell’aumento delle tariffe la spesa annuale in bollette di luce e gas delle famiglie italiane potrebbe arrivare a 1820 euro con un impatto sui conti delle famiglie ma anche sui costi delle imprese rendendo più onerosa la produzione in un momento difficile per il Paese.

La spesa media annuale per energia elettrica e gas e altri combustibili delle famiglie italiane è stata infatti pari a 1320 euro nel 2020 secondo l’analisi Coldiretti su dati Istat L’aumento della spesa energetica dunque ha un doppio effetto negativo perché – sottolinea la Coldiretti – riduce il potere di acquisto dei cittadini e delle famiglie, ma aumenta anche i costi delle imprese».