Dopo la corsa alla spesa bocciato lo sciopero degli autotrasportatori

Dopo la corsa alla spesa bocciato lo sciopero degli autotrasportatori

Ieri la notizia che la Commissione di garanzia ha bocciato lo sciopero degli autotrasportatori previsto per domani a causa del «mancato rispetto del termine di preavviso di 25 giorni». Non si dovrebbero dunque paventare situazioni di scompiglio con lo stop dei tir che potrebbero comunque decidere autonomamente di fermarsi e di causare disagi.

Martedì è fissato un incontro al Governo per discutere della situazione dei rincari che si abbattono inesorabili sulla categoria.

Intanto continua la corsa alla spesa nei supermercati presi d’assalto già nelle scorse ore come i benzinai. Scarseggia l’olio di semi che è anche aumentato e sugli scaffali mancano anche altri beni. Sicuramente non c’è alcun pericolo imminente ma la situazione potrebbe degenerare.